Podismo Uisp, Vivicittà, le ultime notizie da tutta Italia

Vivicittà ai blocchi di partenza: ecco le ultime notizie

Aggiornamenti sui percorsi delle città e sui migliori in gara. Si corre in cercere a Milano, Catanzaro e Roma. Il via alle 10.30 in diretta da Rebibbia, su Radio 1 Rai. A Roma ci saràanche Alex Schwazer. Saranno presenti: Manco, presidente Uisp; Pati, vicepresidente di Libera, Malagò presidente Coni

Roma, 11 aprile. La XXXII edizione di Vivicittà, manifestazione podistica organizzata dall’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti, si terrà domenica 12 aprile in 45 città italiane e 9 all’estero.

Il via verrà dato alle ore 10.30 da Radio 1 Rai, collegata in diretta con il carcere di Rebibbia a Roma, dove si correrà all’interno del carcere. Insieme al presidente nazionale Uisp, Vincenzo Manco e al vicepresidente di Libera, Daniele Pati, ci sarà anche  Alex Schwazer. Confermata anche la presenza di Giovanni Malagò, presidente del Coni.

“Vivicittà è sport sociale e per tutti, rompe gli steccati tradizionali e avvicina genti di varie culture in tutto il mondo – ha detto Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp – abbiamo scelto il carcere come luogo simbolo di integrazione: domenica 12 aprile non ci sarà un “dentro” e un “fuori”, si correrà tutti insieme”.

Si correrà in 45 città italiane, o meglio nelle strade e nelle piazze di 42 centri urbani da Torino a Palermo, da Genova a Firenze, da Cagliari a Trieste. Simultaneamente si correrà anche negli istituti penitenziari di 3 città italiane: Milano (Opera), Roma (Rebibbia), Catanzaro (istituto minorile Silvio Paternostro). Tutte le info e gli aggiornamenti su www.uisp.it.

Vivicittà è tante cose insieme: una corsa per l’ambiente, i diritti, la solidarietà internazionale, la salute. Ma è anche e soprattutto una corsa: un gesto naturale e libero che mette fianco a fianco runner di tutte le età e campioni di atletica.

Quali saranno gli specialisti di questa edizione che, sulla carta, potranno contendersi il primato della classifica unica compensata nella mezza maratona e nei 12 chilometri?
Molto sapremo nelle prossime ore, ma già possiamo anticipare qualche nome che ci è stato fornito dai comitati organizzatori locali. Nella distanza dei 21,097 Km a Firenze sono attesi al via i forti fondisti keniani Joash Kipruto Koech e Bernard Kipsang Chumba. Milena Megli, campionessa mondiale master di marcia, sarà alla guida del fit-walking di 5 km. Tra le donne ci sarà la forte marocchina Hellen Jepkurgat e la quotata ruandese Claudette Mukasakindi. Nella distanza dei 12 Km Vivicittà potrà contare su un buon lotto di atleti, dal sud al nord Italia: a Palermo, la stella siciliana del running Alessio Terrasi del Cus Palermo se la vedrà con l’azzurro Yuri Floriani, finalista alle Olimpiadi di Londra del 2012 nei 3000 siepi. Tra le donne spicca la presenza di Barbara Bennici, campionessa italiana di cross Uisp.  A Pescara ci sarà Tommaso Giovannangelo e a Latina il marocchino El-Makhrout Cherkaoui. Terminiamo questa carrellata con Trento, che allineerà al via Alessandro Rambaldini, Mirella Bergamo ed Eleonaora Berlanda.

Vivicittà, come tradizione, è legata al tema della sostenibilità ambientale: nell’organizzazione delle manifestazioni nelle varie città verranno messi al bando i materiali usa e getta e gli imballaggi superflui. Verrà utilizzata acqua di rete per i rifornimenti e carta certificata per le pubblicazioni, oltre ad essere organizzata raccolta differenziata per i rifiuti.

Vivicittà gode dell’adesione del Presidente della Repubblica, del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri, del ministero dell’Ambiente, del ministero della Giustizia, del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, del ministero degli affari Esteri e della cooperazione internazionale.

Vivicittà è sostenuta da: Marsh, broker assicurativo leader in ambito sportivo e da Banca Prossima. Fornitori ufficiali della manifestazione sono MG.K Vis e Premia. C’è la collaborazione della Fidal, di Radio 1 Rai, di Corriere dello Sport, di Federambiente, Agenda 21 e Lifegate.

Vivicittà 2015 coincide quest’anno con il via alla prima edizione del progetto “La mia città per sport”, che si concluderà a fine maggio. Un mese e mezzo di nuove iniziative sportive, workshop, incontri pubblici sui temi dello sportpertutti e della sostenibilità ambientale, dei diritti e della salute, che si terranno in decine di città italiane. Queste manifestazioni saranno l’occasione per sostenere la campagna #CorroPer un’altra idea di sport, che l’Uisp ha lanciato lo scorso 19 marzo a piazza Montecitorio e che proseguirà sino a giugno. Basta un video o una foto per partecipare, indossando il pettorale della campagna, scaricabile su www.uisp.it.

Vivicittà riconferma inoltre la sua vocazione solidaristica e internazionale: in 9 città del mondo, da Budapest alla giapponese Yokohama, si correrà domenica 12 aprile. Si correrà anche in Bosnia, a Tuzla e a Sarajevo. La novità di quest’anno è Vivicittà a Cuba, nella città di Guira De Melena, 40 km a sud de L’Avana: un’occasione per festeggiare il ritrovato clima di distensione internazionale. In altre 9 città estere si correrà in date diverse, tra aprile e maggio. Il ciclo di manifestazioni podistiche di Vivicittà 2015 si concluderà con la corsa di Tiro, in Libano, che si terrà il 17 maggio, in collaborazione con l’Ufficio della cooperazione italiana di Beirut, con UNRWA-Agenzia Onu per i rifugiati palestinesi e con UNIFIL, forza ONU in Libano a comando italiano. La raccolta fondi di Vivicittà 2015 (un euro ogni partecipante) verrà finalizzata al progetto “Sport & Dignity”, a favore dell’inclusione di bambini con disabilità del centro Kanafani, nel campo profughi palestinese di Ain Al Helweh.

UNO SGUARDO AI PERCOSI

Quest’anno saranno tre le città impegnate nella mezza maratona: a Firenze, che prosegue la sua decennale tradizione, si affiancano Bra e Castrignano dei Greci (Le). In tutte e tre i Comuni sono previsti anche percorsi non agonistici.

Quest’anno saranno tre le città impegnate nella mezza maratona: a Firenze, che prosegue la sua decennale tradizione, si affiancano Bra e Castrignano dei Greci (Le). In tutte e tre i Comuni sono previsti anche percorsi non agonistici.
A Casale Monferrato (Al), in occasione dei 70 anni della Liberazione, il percorso toccherà alcuni punti commemorativi, con partenza e arrivo dal Castello cittadino, simbolo della resistenza Partigiana.
Grande coinvolgimento delle scuole nelle città di Matera, con laboratori sul riuso e riciclo dei materiali, a Civitavecchia, con la mostra finale del concorso “La mia città per lo sport e per l’ecologia”, che ha coinvolto nei mesi precedenti tutte le scuole primarie della città laziale, a Varese, con la Marcia del Pellicano, così denominata dal punto di partenza della gara, la scuola Silvio Pellico, ad Aosta con la partecipazione di tutte le scuole elementari del luogo con premiazioni in bonus per l’acquisto di materiale didattico.

Debuttano Piombino, solo con la non competitiva di 4 e 2,5 km, e Frascati, con un percorso di 10 km per la competitiva e di 3,5 km per la non competitiva. A Gorizia il percorso della competitiva metterà in collegamento le due città di Gorizia e Nuova Gorica, sviluppandosi parte in Italia e parte in Slovenia. Il tracciato non competitivo seguirà invece la linea del fiume Isonzo. Giovedì 9 aprile si è svolta “La corsa che unisce”, manifestazione sulla distanza di 1 km, tra Gorizia e Nuova Gorica, riservata ai bambini delle scuole elementari e medie del territorio.
A La Spezia grande attenzione ai temi della sostenibilità ambientale: a tutti i partecipanti sarà distribuita acqua di rete negli appositi bicchieri ecologici e saranno allestite isole ecologiche per la raccolta differenziata. Atc, l’azienda locale per il trasporto pubblico, garantirà l’uso gratuito dei mezzi pubblici, nella mattina della gara, ai tutti coloro già in possesso di un pettorale.

A Torino Vivicittà lungo il Po e partenza da Corso d’Azeglio, percorso nel parco del Valentino e minimo impatto sulla viabilità urbana.

In diverse località sono previste collaborazioni con associazioni impegnate nel sociale a livello locale: a Enna, con “Donne insieme” che si occupa di violenza sulle donne, ad Ancona con la “Run for Parkinson’s”, alla quale parteciperanno parkinsoniani e familiari per sensibilizzare sui temi della ricerca contro la malattia, a Firenze con la “Tommasino Run” di 1,5 km per i bambini, organizzata in collaborazione con la Fondazione Tommasino Bacciotti che si occupa dello studio, la cura, l’assistenza e l’informazione sui tumori cerebrali infantili, a Livorno dove sono state istituite delle collaborazioni con l’associazione Il Prato, impegnata nella ristrutturazione di una palestra per disabili, e con l’Avis locale, a Mestre, dove una parte delle iscrizioni sarà devoluta ad AVAPO Mestre (associazione volontari assistenza pazienti oncologici).
A Palermo è in primo piano il tema della legalità con la commemorazione di Mario Bignone, capo della Catturandi della Polizia di Stato di Palermo, scomparso prematuramente a 43 anni nel 2010 e la partecipazione di alcuni detenuti del carcere dell’Ucciardone. A Genova speaker d’eccezione della gara sarà Roberto Giordano, appassionato podista e protagonista della serie tv “Correndo per il mondo”.

TUTTE LE CITTA’ DI VIVICITTA’ 2015

Vivicittà si corre domenica 12 aprile in 45 città italiane e 9 nel mondo. In Italia: Firenze, Genova, Palermo, Torino, Ancona, Aosta, Cagliari, Trieste, Avellino, Bra, Castrignano dei Greci (Le), Arco (Tn), Arezzo, Bolzano, Casale Monferrato (Al), Castellammare di Stabia (Na), Castellaneta (Ta), Civitavecchia, Enna, Ferrara, Frascati (Rm), Gorizia, La Spezia, Latina, Livorno, Matera, Messina, Mestre (Ve), Orvieto (Tr), Parma, Pescara, Piombino (Li), Ragusa, Reggio Emilia, Riccione (Rn), Siena, Terni, Trapani, Udine, Urbino, Varese, Viareggio.

A Roma, Milano e Catanzaro si correrà negli Istituti penitenziari e minorili.

Nel mondo: Bron (Francia), Guira De Melena (Cuba), Kinshasa (Congo), Nova Gorica (Slovenia), Osaka (Giappone), Saint Caprais (Francia), Sarajevo (Bosnia Erzegovina), Tuzla (Bosnia Erzegovina), Yokohama (Giappone).

Inoltre Vivicittà 2015 si corre in altre 9 città del mondo, in date diverse, mentre il 5 aprile si sono tenuti i prologhi di Vivicittà a Saint Ouen (Francia) e Zavidovici (Bosnia-Erzegovina).

19 aprile: Budapest (Ungheria), Fouchères (Francia), Ginevra (Svizzera), Vieux Condés (Francia); 25 aprile: Nyiregyhaza (Ungheria); 26 aprile: Pecs (Ungheria); 17 maggio: Tiro (Libano).

Vivicittà 2015 si corre complessivamente in 20 Istituti penitenziari e minorili. I prologhi di Vivicittà 2015 in carcere si sono tenuti il 21 marzo a Brescia (casa di reclusione di Verziano) e il 23 marzo a Genova (casa circondariale di Genova Marassi).

Le altre località coinvolte sono l’11 aprile, Biella (casa circondariale di Biella) e Milano (casa di reclusione Milano Bollate); il 12 aprile Catanzaro (istituto penale minorile Silvio Paternostro), Milano (casa di reclusione Milano Opera), Roma (Rebibbia nuovo complesso); 15 aprile Reggio Emilia (casa circondariale); 16 aprile Milano (IPM Cesare Beccaria); 18 aprile Palermo (casa circondariale Ucciardone); Voghera (Pv) (casa circondariale di Voghera); 21 aprile Cagliari (istituto minorile Quartucciu); 24 aprile Varese (casa circondariale di Busto Arsizio); 15 maggio Parma (casa di reclusione di Parma); 16 maggio Cremona (casa circondariale di Cremona).
Date da definire per Aosta (casa circondariale di Brissogne e Aosta); Cassino (Fr) (casa circondariale di Cassino), Civitavecchia (casa di reclusione di Civitavecchia); Ferrara (casa circondariale Sollicciano); Torino (casa circondariale Lorusso e Cotugno); Roma (Rebibbia femminile).

Visite: 847

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI