Podismo Parata di stelle alla 2a “Sei Ore di Mondello”, in programma sabato 8 dicembre.

Parata di stelle alla 2a “Sei Ore di Mondello”, in programma sabato 8 dicembre.
In gara, tra gli altri, Giorgio Calcaterra e Monica Casiraghi che si ritrovano a Mondello a 15 anni dalla conquista del titolo italiano della 50 km.

Palermo. E’ stata presentata ieri pomeriggio, presso la sala delle carrozze di Villa Niscemi a Palermo, la seconda edizione della 6 Ore di Mondello, in programma sabato prossimo 8 dicembre, nella splendida borgata marinara del capoluogo siciliano. L’ultramaratona è organizzata dall’ASD Palermo Running, con il patrocinio del Comune di Palermo. In tutto sono circa 140 (tra individuale e staffette) gli atleti iscritti alla gara, che prenderà il via alle ore 9.15, dallo stabilimento balneare ex Charleston. Il percorso si sviluppa su un anello in asfalto completamente piatto di due chilometri, con direzione piazza Valdesi. I nomi: la start list è di quelle a cinque stelle, a cominciare da Giorgio Calcaterra, che non ha certo bisogno di tante presentazioni, il 12 volte vincitore consecutivo della 100 km del Passatore (ha abdicato solo quest’anno), agli ultimi campionati del mondo della 100 km (manifestazione che ha vinto tre volte), ha chiuso al settimo posto, primo degli europei. A Mondello “Re Giorgio” ritroverà Monica Casiraghi, insieme nel 2003 nell’ambito della Palermo d’inverno, si laurearono proprio “sul mare”, campioni italiani della 50 km. Un palmares ricco quello dell’atleta lombarda: un titolo mondiale nella 100 km, tre titoli europei nella stessa distanza, quatto volte prima alla Pistoia Abetone, solo per citare alcuni dei suoi successi. A Palermo la Casiraghi correrà la staffetta 3 per 2 ore, insieme a due amiche e “colleghe” di corsa con il team Top Team Brianza. In gara anche il livornese Marco Lombardi che torna a Mondello dopo il secondo posto dello scorso anno. Lombardi, tra i più forti e regolari ultramaratoneti in Italia, quest’anno è giunto nono assoluto al Passatore e settimo alla 100 km di Seregno che ha assegnato i titoli italiani sulla distanza. Domenica scorsa è stato tra i protagonisti alla maratona di Genova che ha ricordato le 43 vittime del crollo del ponte Morandi.

A Mondello torna anche il vincitore dello scorso anno Max Buccafusca annunciato però in non perfette condizioni fisiche. Non ci sarà invece la vincitrice dello scorso anno, Lara La Pera che ha scelto il meritato riposo dopo una stagione lunga e ricca di soddisfazioni. Chi invece sarà della gara (lo scorso anno una banale influenza lo fece rinunciare) è Boris Bakmaz leggenda vivente delle “ultra”, suo nel 1987 il successo nella Supermaratona dei Nuraghi (254 km), per tre volte sul gradino più alto del podio della 100 km Torino – Sain Vincent. Ad inanellare giri su giri, ci saranno anche Vincenzo Amata atleta ipovedente, vice campione italiano nella mezza maratona e Michele D’Errico, nel suo palmares le 10 maratone in dieci giorni sul lago d’Orta che lo hanno visto primo di categoria. Occhio al femminile alla siracusana Marinella Barbagallo, prima delle atlete siciliane alla recente Firenze Marathon con un tempo di tutto rispetto 3h22’42. Non solo “Sicilia” in gara, ma anche atleti che arriveranno da Toscana, Lazio e soprattutto dalla Lombardia. “Una manifestazione – ha affermato Danilo Girgenti presidente della Palermo Running – che oltre al momento agonistico, vuole accendere i riflettori sulla bellissima Mondello in un periodo che non è certamente quello estivo ma che per bellezza dei colori e atmosfera rende la borgata marinara forse ancora più splendida. Rispetto allo scorso anno – ha concluso Girgenti – c’è da sottolineare il fattivo apporto dell’amministrazione comunale di Palermo, che ringrazio, così come ringrazio i nostri sponsor che ci supportano e ci accompagnano con fiducia ed entusiasmo”. “Massimo supporto ad una manifestazione che cresce e che malgrado le atipiche distanze richiama tanti atleti anche da oltre lo stretto – ha affermato il presidente del comitato provinciale della Fidal Palermo Nino Muratore – sabato non correrò ma sarò ugualmente presente alla manifestazione per rappresentare sul campo il comitato che presiedo ”. Si corre anche la 2 ore, un mini “endurance” per chi quel giorno vorrà “liberarsi” prima e trascorrere in famiglia la giornata di festa. Confermate le staffette: la 3 x 2 ore vedrà la partecipazione di 11 staffette; la 2×3 ore  invece vedrà al via 6 team. La 6 ore, evento catalizzatore, dell’intera kermesse, vedrà lo start alle 9.15 in punto dall’ex stabilimento Charleston. La festa è pronta e a fare da prologo alla giornata della gara, il pomeriggio di venerdì 7 dicembre quando, presso la sede di Mondo Auto di via Tascalanza, a partire dalle 17.30, Giorgio Calcaterra incontrerà i fan per regalare loro consigli e scattare qualche foto, prezioso ricordo di un piccolo grande evento targato Palermo Running.

LA 6 ORE IN PILLOLE

Campo base sarà l’Antico stabilimento balneare di Mondello, al cui interno tutti partecipanti alla ultramaratona troveranno spogliatoi, docce con acqua calda e dove potranno ritirare il  pacco gara.

Voce narrante della 6 Ore di Mondello sarà Massimo Vento, già speaker del circuito del Grand Prix provinciale di Palermo. Cronometraggio a cura della TDS Timing Data Service.

Durante la gara: Sul percorso gara è previsto un punto ristoro (liquidi/solidi), un punto cambio indumenti e servizi igienici.
Il Raduno atleti con consegna pettorali e buste gara è previsto a partire dalle ore 7.30 alle 8.30 di sabato 8 dicembre. Alle ore 8.30 del giorno della gara ci sarà un briefing pre-gara.
 Al termine della prova, alla consegna del chip verrà consegnata la medaglia della manifestazione.
La 6 Ore di Mondello e i suoi sponsor:  Mondo – Auto (main sponsor), Coop Alleanza 3.0,  Il Gelatiere, Farmacia Cottone, Bosco Grafiche, Lamaredil, Lo Giudice Vini, Aurocarrozzeria Chifari e Nutrix (che si occuperà del pacco gara), Percorre (per le canotte) e Infostudio per la grafica.

Visite: 84

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI