Podismo Marchio Universitas al 7° Trofeo Città di Monreale con le vittorie di Lorenzo Abbate e Serena Zeferino.

Marchio Universitas al 7° Trofeo Città di Monreale con le vittorie di Lorenzo Abbate e Serena Zeferino. Oltre 300 gli atleti che hanno tagliato il traguardo. La gara ha celebrato il terzo appuntamento con il circuito Running Sicily – Coppa Conad.
Monreale (Pa). Sono Lorenzo Abbate e Serena Zeferino i vincitori della settima edizione del “Trofeo Città di Monreale – 3° Memorial Michele Guzzo”, che si è disputato stamane a Monreale. Entrambi portacolori dell’Universitas Palermo, hanno scritto per la prima volta il loro nome nell’albo d’oro della manifestazione organizzata dal Marathon Monreale.
Cinque giri per un totale di circa 9.350 metri attraverso il centro storico della cittadina normanna “immerso” nell’infiorata legata all’evento “Monreale Arte in fiore” di scena questo fine settimana. Poco più di 300 gli atleti che hanno tagliato il traguardo posto in piazza Guglielmo per la manifestazione che ha celebrato la terza tappa del circuito Running Sicily – Coppa Conad.
La gara al maschile è vissuta sulla sfida tra due partinicesi, Abbate – Soffietto. Spalla a spalla giro dopo giro, fino all’ultimo tratto, quello in discesa che ha consentito ad Abbate di allungare quel tanto per avere la meglio su Soffietto. Appena due i secondi di distacco, un copione già visto appena una settimana fa in occasione di “Aspettando il Giro” corso a Castelbuono. Terzo posto per Filippo Lo Piccolo (Monti Rossi Nicolosi) vincitore a Monreale nelle ultime due edizioni.
Gara al femminile con Serena Zeferino sempre in testa, braccata a distanza da Rosita Patti (Trinacria Palermo) e Carla Grimaudo; la prima, giunta a 25 secondi, quasi 90 secondi invece il distacco per l’atleta della Lipa Alcamo. Per la Zeferino (seconda parte di stagione da incorniciare) una vittoria cercata e meritata.
Ad aprire la kermesse stamattina è stato Salvo Campanella socio del Marathon Monreale e atleta in carrozzina. Campanella ha preceduto lo start, effettuando due giri del percorso grazie all’esoscheletro ReWalk, struttura autoportante che gli consente di stare sulle proprie gambe. Esempio di forza e volontà che Campanella trasmette a tutti, normodotati compresi.
Ricco il post gara con le premiazioni presso la sala consiliare. Per i primi assoluti due teste di moro dell’artigianato locale, per i primi tre assoluti uomini e donne le coppe del trofeo Conad. Prodotti tipici del territorio invece per l’ultimo arrivato, Roberto Isgrò (Atletica Torrebianca), per l’ultima Loredana Perruccio, mentre alla società Sport Amatori Partinico è andata la targa in mosaico come squadra prima classificata. Infine il “memorial Michele Guzzo” è stato assegnato all’atleta di casa Giovanni Albano.
A completare l’aspetto sociale della manifestazione anche la presenza in piazza Guglielmo dei rappresentanti del CRT, Centro Regionale Trapianti. Ottima l’organizzazione da parte del Marathon Monreale, ancora una volta il gruppo ne è uscito fuori vincente, per una gara che si consolida sempre di più nel panorama podistico regionale. Sette edizioni, la prima per la neonata amministrazione comunale guidata dal sindaco Alberto Arcidiacono. Una amministrazione che ha voluto mettere il proprio sigillo ad una manifestazione che non è solo corsa, ma è anche cultura, storia e tradizione e questo non può che fare bene allo sport.
Classifica uomini (km. 9,350)
1) Lorenzo Abbate (Universitas Palermo) 30’56
2) Giovanni Soffietto (Runcard) 30’58
3) Filippo Lo Piccolo (Monti Rossi Nicolosi) 31’46
4) Salvatore Geraci (Mega Hobby Sport) 32’50
5) Filippo Porto (Pegaso Athletic) 33’24
Classifica donne (Km. 9,350)
1) Serena Zeferino (Universitas Palermo) 37’36
2) Rosaria Patti (Trinacria Palermo) 38’01
3) Carla Grimaudo (Atletica Alcamo) 39’05
4) Giuseppina Rinaldi (Trinacria Palermo) 40’58
5) Maria Giangreco (Marathon Altofonte) 42’06

Visite: 347

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI