Podismo, all’armerino Attilio Alessandro la Maratona di Messina

Fonte. Sicilia Running
Attilio Alessandro e Cristina Ponzo trionfano alla Messina Marathon del decennale
Il “vecchietto” terribile Attilio Alessandro ha bissato il successo ottenuto sempre a Messina nel 2012. La manifestazione, organizzata dalla Polisportiva Odysseus, ha brillato anche per i suoi contenuti sociali oltre che sportivi
Amministratore 14 gennaio 2018 1 1.340 2 minuti di lettura

Attilio Alessandro e Cristina Ponzo si sono aggiudicati la 10° edizione della Messina Marathon andata in scena oggi nella città dello Stretto, in una giornata baciata dal sole e da temperature ideali per correre. Un bis per il 52enne Alessandro che a Messina aveva già trionfato nel 2012. Un sapore diverso la vittoria di oggi arrivata un po’ a sorpresa ma maritatissima. Subito out i favoriti della vigilia Giovanni Cavallo e Massimo Buccafusca, fermati da guai fisici, la sfida è stata tutta tra il catanese Alessandro e Sebastiano Foti (Scuola Atletica Lentini) con il primo che ha sferrato l’attacco decisivo negli ultimi chilometri quando stava cominciando l’ultimo dei quattro giri.

Alla fine Alessandro (già terzo assoluto lo scorso anno) ha chiuso la sua gara in 2h49’21, staccando Foti (2h56’14). Terzo il regolarissimo Francesco cesare (Marathon Misilmeri) giunto ad una manciata di secondi da Foti (2h56’35).

Al femminile monologo di Cristina Ponzo ultramaratoneta originaria di Cefalù ma tesserata per la fiorentina GS Maiano che ha fermato il crono a 3h13’22. Seconda Lara la Pera (Marathon Misilmeri) in , che ha preceduto la compagna di squadra Angelita Bonanno (3h34’25). 115 i finisher della maratona.

La mezza Maratona “10^ Eufemio da Messina” è stata appannaggio di Francesco Bonavita della Podistica Messina che si è imposto in 1h16’33. Secondo posto per Davide Currò dell’Atletica Villafranca in 1h16’56, terzo Giuseppe Tinè (Floridia Running) in 1h18’13.

Tra le donne successo di Ginevra Benedetti dell’Atletica Sciuto, in 1h17’24. Seconda Giovanna Giorgianni (Scuola di Atletica Leggera Catania) che ha fermato il crono a 1h34’33, terza Luigia Tripepi ancora Podistica Messina in 1h35’21. 453 i finisher della mezza.

Spazio anche alla Shakespeare Run, che ha visto vincere Antonino Recupero (Atletica Sant’Anastasia) in 37’06. Per Recupero un buon test in vista della Maratona di Ragusa del prossimo 28 gennaio. Secondo Sebastiano Maggio (Indomita) in 38’20, terzo Demetrio Falcone (Podsitica Capo d’Orlando) in 38’26. Tra le donne nuovo successo in terra di Sicilia per la peruviana Luz Nadine De La Cruz Aguirre che ha chiuso la sua gara in 43’16. Seconda la portacolori della Torrebianca, Nadiya Sukharyna (Torrebianca) in 44’22 , terza Cinzia Sonsogno presidente della Podistica Capo d’Orlando in 46’28. Finisher della 10,5 km sono stati 218. A fare da corollario anche gli atleti della Fit-walking; premiati al termine della loro prestazione con un sorteggio: Cosimo Pistorino, Filippo Caragliano, Nino Bongiovanni, Manuela Campisi, Piera Maimone e Giovanna Finocchiaro.

Presenti al consueto taglio del nastro il sindaco Renato Accorinti, l’assessore allo sport Sebastiano Pino, il presidente provinciale della FIDAL Messina, Nunzio Scolaro, il delegato provinciale del CONI, Alessandro Arcigli ed il patron della Messina Marathon, Antonello Aliberti.

Manifestazione che non ha guardato solo allo sport ma anche al sociale con momenti intensi di commozione, come il minuto di silenzio osservato prima dello start per ricordare, gli atleti scomparsi di recente Enzo Varriale, Filippo Romano, Leone Pagliarin e Giorgio Gallo. In particolare gli atleti della Forter Gonzaga Messina nel ricordo di Romano, scomparso il 31 dicembre scorso, hanno corso in gruppo per ricordare il loro compagno di squadra. In gara per i 4 giri che componevano la maratona anche Vito Massimo Catania che ha spinto la carrozzina di Giusi La Loggia, affetta da sindrome atassica. A tagliare il traguardo (un giro) anche Stellario Filocamo, atleta atassico, messinese di nascita ma residente a Lignano Sabbiadoro, presente anche quest’anno alla Messina Marathon per tagliare il traguardo, una sottile linea di speranza, orgoglio e di vita. Anche per questo la Messina Marathon è davvero speciale…

Visite: 313

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI