Pizzerie, per il Gambero Rosso le migliori sono in Campania

Non poteva che essere la Campania la regione che ha visto assegnare da parte del Gambero Rosso il maggior numero di “tre spicchi”, il massimo riconoscimento per la qualità della pizza.

È stata presentata la guida Pizzerie d’Italia 2016. Ed un dato emerge subito: è aumentato il numero di “tre spicchi” assegnati, segno evidente di un’attenzione massima da parte degli addetti ai lavori alla qualità ed alla ricerca delle materie prime eccellenti.
Subito la classifica più attesa, quella dei tre spicchi che, come detto, vede primeggiare la Campania che fa segnare la presenza di ben 13 locali.

I TRE SPICCHI
PIZZA NAPOLETANA

LOMBARDIA

  • MONTEGRIGNA BY TRIC TRAC –  LEGNANO (MI)
  • ENOSTERIA LIPEN – TRIUGGIO (MB)

TOSCANA

  • PALAZZO PRETORIO – TAVARNELLE VAL DI PESA (FI)
  • SUD – FIRENZE
  • LA KAMBUSA – MASSAROSA (LU)

MARCHE

  • MAMMA ROSA – ORTEZZANO (FM)

UMBRIA

  • SPIRITO DIVINO – MONTEFALCO (PG)

CAMPANIA

  • PEPE IN GRANI – CAIAZZO (CE)
  • 50 KALÒ – NAPOLI
  • DA ATTILIO ALLA PIGNASECCA – NAPOLI
  • TRATTORIA FRESCO – NAPOLI
  • LA NOTIZIA – NAPOLI
  • O’ PIZZAIUOLO GUGLIELMO VUOLO – NAPOLI
  • SORBILLO – NAPOLI
  • STARITA – NAPOLI
  • VILLA GIOVANNA – OTTAVIANO (NA)
  • ERA ORA – PALMA CAMPANIA (NA)
  • PIZZERIA SALVO DA TRE GENERAZIONI – SAN GIORGIO A CREMANO (NA)
  • PALAZZO VIALDO – TORRE DEL GRECO (NA)

I TRE SPICCHI 
PIZZA ALL’ITALIANA

PIEMONTE

  • LIBERY PIZZA & ARTIGIANAL BEER – TORINO

LAZIO

  • LA GATTA MANGIONA – ROMA
  • PRO LOCO DOL – ROMA
  • SFORNO – ROMA
  • TONDA – ROMA

ABRUZZO

  • LA SORGENTE – GUARDIAGRELE (CH)

SICILIA

  • LA BRACIERA – PALERMO

I TRE SPICCHI 
PIZZA A DEGUSTAZIONE

PIEMONTE

  • GUSTO DIVINO – SALUZZO (CN)
  • POMODORO & BASILICO – SAN MAURO TORINESE (TO)

LOMBARDIA

  • PIZZA SIRANI – BAGNOLO MELLA (BS)
  • DRY COCKTAILS & PIZZA – MILANO

VENETO

  • OTTOCENTO SIMPLY FOOD – BASSANO DEL GRAPPA (VI)
  • I TIGLI – SAN BONIFACIO (VR)
  • SAPORÈ PIZZA E CUCINA – SAN MARTINO BUON ALBERGO (VR)

FRIULI VENEZIA GIULIA

  • MEDITERRANEO – BRUGNERA (PN)

EMILIA ROMAGNA

  • ‘O FIORE MIO – FAENZA (RA)

TOSCANA

  • LA DIVINA PIZZA – FIRENZE
  • LO SPELA – GREVE IN CHIANTI (FI)
  • APOGEO GIOVANNINI – PIETRASANTA (LU)

MARCHE

  • URBINO DEI LAGHI – URBINO (PU)

LAZIO

  • IN FUCINA – ROMA

L’altra speciale classifica riguarda le “tre rotelle”, altro ambito riconoscimento.
Eccola di seguito.

LE TRE ROTELLE

VENETO

  • SAPORÈ ASPORTO – SAN MARTINO BUON ALBERGO (VR)

TOSCANA

  • MENCHETTI – AREZZO

LAZIO

  • ANGELO E SIMONETTA – ROMA
  • PANIFICIO BONCI – ROMA
  • PIZZARIUM – ROMA

CAMPANIA

  • LA MASARDONA – NAPOLI

CALABRIA

  • PIZZAMORE – ACRI (CS)

SARDEGNA

  • PIZZERIA BOSCO – TEMPIO PAUSANIA (OT)

Assegnati anche i premi speciali

LA MIGLIORE CARTA DEI VINI E DELLE BIRRE

TOSCANA

  • ‘O SCUGNIZZO – AREZZO

MARCHE

  • LIBERO ARBITRIO – MAIOLATI SPONTINI (AN)

I MAESTRI DELL’IMPASTO

TOSCANA

  • GRAZIANO MONOGRAMMI – LA DIVINA PIZZA – FIRENZE

CAMPANIA

  • CIRO SALVO – 50 KALÒ – NAPOLI

IL PIZZAIOLO EMERGENTE

VENETO 

  • ALBERTO MORELLO – GIGI PIPA – ESTE (PD)

LA MIGLIORE PIZZERIA GLUTEN FREE

CAMPANIA

  • IL GUAPPO – MOIANO (BN)

LE PIZZE DELL’ANNO

EMILIA ROMAGNA

  • QBIO – FORLÌ

Moroseta: con porcini, tartare di Mora Romagnola, pecorino e spuma di uova

ABRUZZO

  • LA SORGENTE – GUARDIAGRELE (CH)

Provocazione: impasto a base di farina semintegrale con bufala affumicata, cipolla rossa di Tropea marinata, mandorle amare, miele di arancio e finocchietto selvatico

CAMPANIA

  • PEPE IN GRANI – CAIAZZO (NA)

Margherita sbagliata: infornata solo con mozzarella, con aggiunta, dopo la cottura, di salsa di pomodoro riccio e riduzione di basilico

Fonte: Cronache di Gusto

Visite: 454

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI