Piazza Armerina Progetto I Art; si esibiscono “I petri ca addumunu”

La musica popolare siciliana approda a Piazza Armerina domani 19 Settembre con l’ultimo evento musicale della stagione estiva promosso dal Centro Culturale Polivalente del Comune, recentemente istituito grazie al partenariato con il progetto regionale I Art per la valorizzazione dell’identità siciliana attraverso l’arte contemporanea.

Ad esibirsi alle h. 21 presso l’atrio della biblioteca comunale sarà il gruppo “I petri ca addumunu” col progetto musicale ‘L`isola dei suoni’: sul palco i musicisti Antonella Barbera (fiati, voce), Davide Campisi (tamburi, cajon, berimbao, voce), Fabio Leone (basso elettrico), Vittorio Ugo Vicari (chitarra classica e battente, baglama saz, voce) e Andrea Ensabella (chitarra acustica e classica).

I Petri ca addumunu” nascono nel 1999/2000 come gruppo di musica popolare ed etnica. Loro vocazione particolare è la musica di strada ed il dialogo interetnico tra le culture che frequentano e vivono il Mediterraneo. Le sonorità che compongono risentono di questa mescolanza di colori e di voci, senza che però venga mai meno l’afflato siciliano delle origini, dell’isola interna, insito nel loro stesso nome: “le pietre che accendono”, ovvero lo zolfo dell’entroterra siculo.

I Petri ca addumunu” suonano sul palco come nelle strade, portano le serenate, innamorano e sposano nei matrimoni al ritmo delle danze popolari dell’Italia meridionale, vanno in giro per le Novene a Natale, cantano le litanie della Settimana Santa, insegnano in laboratori di stili e tecniche della trasmissione orale. La loro lingua è composita, è tutte le lingue del Mare Nostrum ed oltre, fino all’Africa nera e nord sahariana, a oriente verso l’Islam, a nord nell’Europa continentale.

Il gruppo è fondatore, dal 2007, del Centro Siciliano di Cultura Popolare “I Caminanti”, che da statuto “…intende favorire la tutela, la conservazione, la promozione e la divulgazione della storia, delle espressioni artistiche, musicali, coreutiche, linguistico-dialettali, letterarie, tecnico-produttive ed enogastronomiche delle tradizioni e delle culture popolari internazionali, con particolare riferimento alla Sicilia ed ai popoli migranti, nel rispetto della vocazione cosmopolita dell’isola”.

Con un lungo curriculum ricco di partecipazioni a spettacoli e concerti, di incisioni e di colonne sonore, di partecipazioni a concorsi, rassegne e festival oltre che a manifestazioni di musica di strada e, infine, impegnati anche in attività didattiche, “I Petri ca addumunu” sono iscritti alla Federazione Italiana Tradizioni Popolari e riconosciuti dal 2011 quale “gruppo di interesse locale” dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Visite: 408

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI