Piazza Armerina progetto I Art, chiusa con successo la collettiva d’arte “Cunti”

Chiusa con successo lo scorso 10 Settembre la collettiva d’arte “Cunti” degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catania, inaugurata il 30 Agosto al centro espositivo Monte Prestami come iniziativa satellite del progetto regionale ‘I Art: Il Polo diffuso per le Identità e l’arte contemporanea in Sicilia’, il Centro Culturale Polivalente del Comune di Piazza Armerina ritorna al lavoro per i prossimi due eventi in calendario.

Il primo appuntamento è mercoledì 16 Settembre alle h. 18.30 con la letteratura contemporanea: Monte Prestami ospiterà lo scrittore emergente siracusano Stefano Amato per la presentazione del suo ultimo libro “Bastaddi”, edito lo scorso Aprile dalla casa milanese Marcos y Marcos, che l’autore sta promuovendo in giro per l’Italia. Il romanzo, che sarà presentato dalla giornalista Esmeralda Rizzo e di cui lo stesso autore leggerà qualche brano, è un’originale cover letteraria del film “Bastardi senza gloria” di Tarantino. Ambientato in Sicilia nei primi anni Novanta, periodo delle stragi di Capaci e Via D’Amelio, è una storia ironica e tagliente della lotta alla mafia da parte di otto ‘bastaddi’ guidati dal Tenete Ranieri, disposti a tutto pur di vincere la guerra contro la criminalità organizzata.

Stefano Amato racconta così in un’intervista recente: “Con questo libro ho voluto rendere omaggio al film di Tarantino ma allo stesso tempo creare una realtà alternativa, ponendomi una domanda di fondo su cosa fosse successo se la storia di quel tempo si fosse fermata prima, se le cose fossero andate diversamente. È un omaggio a quel periodo che è stato tanto significativo per molti di noi”.

Il giovane autore siracusano, 38 anni e una laurea in Scienze naturali, ha una passione innata e smisurata per la scrittura e la lettura, che coltiva anche lavorando in una libreria della sua città. Ha pubblicato racconti su Linus, Maltese narrazioni, Fernandel e presso altre riviste letterarie. Ha tradotto in italiano per la rivista “Frenulo a mano” i racconti del sito di McSweeney’s, rivista americana fondata da Dave Eggers. Ha partecipato a diverse antologie, tra le quali ‘Parlami di Aurelia’ (Diabasis, 2008), ‘Posa ’sto libro e baciami’ (Zandegù, 2007). Per VerbaVolant ha pubblicato il lungo racconto d’esordio ‘Soggetti del verbo perdere’ (2007); per Transeuropa ha scritto insieme a Fabio Genovesi uno dei tre racconti della “Guida letteraria alla sopravvivenza in tempi di crisi” e il romanzo ‘Le sirene di Rotterdam’ (2009, selezionato al premio ‘Città di Milano’). Curatore di un blog personale e anche musicista, nel 2013 ha pubblicato con Feltrinelli/Transeuropa il suo penultimo romanzo, “Il 49esimo stato”.

Parteciperà alla presentazione Carmelo Scibona, presidente dell’associazione Culturale Premio “Rocco Chinnici”, portando la testimonianza di questa importante istituzione locale fondata per onorare la memoria del magistrato Rocco Chinnici, ucciso dalla mafia a Palermo nel 1983, ed oggi impegnata, in stretta collaborazione con il 3° Circolo Didattico “Rocco Chinnici” di Piazza Armerina, nell’educazione alla legalità.

La musica popolare sarà, invece, al centro del concerto in programma sabato 19 Settembre nell’atrio della biblioteca comunale. Ad esibirsi saranno i musicisti Vittorio Vicari, Antonella Barbera, Fabio Leone, Davide Campisi e Andrea Ensabella del gruppo “I petri ca addumunu” nel progetto dal titolo “L`isola dei suoni”.

Ambedue le iniziative, organizzate dal Settore Turismo e Cultura del Comune diretto da Assunta Parlascino e confluite anche nella programmazione ‘Piazza d’Estate 2015’, sono state proposte dal Centro Culturale Polivalente con l’obiettivo di valorizzare l’identità siciliana attraverso manifestazioni artistiche contemporanee, secondo i principi fondanti del progetto regionale I Art.

Visite: 465

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI