Piazza Armerina, presentato il progetto dell’allestimento museale di Palazzo Trigona

A miglior chiarimento di quanto già anticipato in diverse sedi sul completamento, da parte di questo Polo Regionale, del progetto per l’allestimento museale di Palazzo Trigona, così giustamente atteso da anni dalla cittadinanza di Piazza Armerina, si comunica che il progetto esecutivo: “Allestimento didattico espositivo per la fruizione e la valorizzazione del Museo di Palazzo Trigona, quale polo culturale, espressione della territorialità del Parco Archeologico” – dell’importo complessivo di € 530.000,00, è stato presentato, provvisto di tutte le autorizzazioni da parte degli Enti di competenza, al Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana con protocollo di questo Istituto n. 0857 del 29.06.2017 – a solo un anno dall’istituzione e insediamento di questo Servizio Polo Regionale – affinché venisse inserito nella programmazione – PO FESR Sicilia 2014-2020 – “Aree di attrazione culturale di rilevanza strategica nazionale” – Azione 6.7.2.
– Il progetto prevede l’istituzione di un museo che debba diventare un Polo Culturale, espressione della territorialità del Parco Archeologico della Villa Romana del Casale, con il duplice scopo di comprendere i legami tra gli insediamenti umani e le caratteristiche geografiche preesistenti che hanno determinato la scelta dell’insediamento (l’hardware primigenio) e di trasferire la conseguente consapevolezza alle comunità insediate perché diventino attrici di nuovi processi di territorializzazione. In questa prospettiva, si è tenuto conto della presenza dell’attrattore culturale del Sito Unesco della Villa Romana del Casale, delle condizioni di contesto relative all’accessibilità e fruizione dei luoghi, nonché della capacità di attivare integrazioni e sinergie tra il tessuto culturale e sociale e il sistema economico. L’ambito territoriale della Villa Romana del Casale, quale luogo della cultura, costituisce infatti una diretta influenza sulla capacità di attrazione della domanda turistico-culturale e favorisce l’insediamento di attività e iniziative che generano valori culturali ed economici per i contesti locali. L’insieme di obiettivi individuati può essere perseguito solo attraverso un allestimento museale innovativo, multimediale e interattivo nel quale il visitatore sia in qualche modo sollecitato a partecipare alla prima fase di presa di coscienza della città, del territorio e del Sito Culturale di attrazione la Villa Romana del Casale, nella loro complessità per poi agire con i luoghi, anche tramite la realtà aumentata. L’allestimento del Museo rappresenta il corollario agli investimenti di risorse sfruttate, con finanziamenti anche Europei, per il restauro del palazzo Trigona, senza il quale i risultati raggiunti andrebbero vanificati. La visita alla città, al Palazzo e alla Villa del Casale sarà supportata da un’App mobile che consentirà ai visitatori di disporre di una serie di contenuti informativi che andranno a completare la visita.
Con nota n. di protocollo 334 del 18.01.2018 il Servizio S2 – Programmazione del Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana pubblicava la graduatoria provvisoria, con la quale venivano trasmessi gli esiti delle valutazioni della commissione tecnica incaricata di vagliare le proposte pervenute, inserendo il progetto di Palazzo Trigona nell’Allegato 1, tra le operazioni ritenute ammissibili a finanziamento in base ai criteri di ricevibilità formale ed ammissibilità sostanziale.
Il Direttore del Polo Regionale
Giovanna Susan

Visite: 379

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI