Pensioni: Mercoledì 29 novembre conferenza stampa alla Cgil regionale sulle ragioni e le modalità in Sicilia della protesta indetta per il 2 dicembre dal sindacato

Pensioni: Mercoledì 29 novembre conferenza stampa alla Cgil regionale
sulle ragioni e le modalità in Sicilia della protesta indetta per il 2
dicembre dal sindacato
“Quanto pesano nel contesto siciliano gli orientamenti del governo”

Palermo, 28 nov- Si terrà domani, mercoledì 29 novembre, alle 12 presso
la Cgil regionale (via Bernabei 22), la conferenza stampa sulla
mobilitazione sulle pensioni indetta dal sindacato guidato da Susanna
Camusso per sabato 2 dicembre. A illustrare le ragioni della protesta,
con un riferimento particolare al contesto socio- economico siciliano,
sarà il segretario generale della Cgil siciliana, Michele Pagliaro, che
renderà note anche le modalità della manifestazione regionale che
vedrà scendere in piazza a Palermo migliaia di persone, in contemporanea
con le analoghe iniziative di Roma, Torino, Bari, Cagliari. Nel corso
della conferenza stampa sarà fatta luce sulle ricadute nel contesto
siciliano delle iniziative del governo, in una situazione che vede
redditi da pensione bassi, alta disoccupazione giovanile, alte
percentuali di lavoro precario e discontinuo, con un confronto con le
ricadute che avrebbero se accolte le richieste della Cgil. “Bloccare
l’innalzamento illimitato dei requisiti per andare in pensione,
garantire un lavoro dignitoso e un futuro previdenziale ai giovani,
superare la disparità di genere e riconoscere il lavoro di cura,
garantire una maggiore libertà di scelta ai lavoratori su quando andare
in pensione”: sono questi gli obiettivi della mobilitazione indetta
dalla Cgil. E ancora, “favorire l’accesso alla previdenza integrativa”
e “garantire un’effettiva rivalutazione delle pensioni”. Il sindacato
chiede anche di “cambiare la legge di bilancio per sostenere lo sviluppo
e l’occupazione”, di “estendere gli ammortizzatori sociali”, di
“garantire a tutti il diritto alla salute” e di “rinnovare i contratti
pubblici”.

Visite: 62

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI