PASSEGGIATE E ABBANNIATE CON SARA CAPPELLO PER RECUPERARE LE TRADIZIONI POPOLARI, SI COMINCIA GIOVEDI’ 8 NOVEMBRE

PASSEGGIATE E ABBANNIATE CON SARA CAPPELLO PER RECUPERARE LE TRADIZIONI POPOLARI, SI COMINCIA GIOVEDI’ 8 NOVEMBRE

Tra gli eventi di Palermo Capitale della cultura non potevano mancare le tradizioni popolari. Per tre giorni cittadini, turisti, adulti e bambini, a titolo gratuito, potranno riscoprire la bellezza della musica popolare con Sara Cappello e vivere la città. E’ la nota cantautrice popolare, l’ideatrice di “Strummula e basilicò”, una rassegna dedicata ai cantastorie, al teatro popolare, ai cunti e ai tipici personaggi della letteratura popolare siciliana. In gruppo, fino ad un massimo di 70 persone per volta, si potrà partecipare alle passeggiate musicate in giro per la città. Da via Bara dell’Olivella a Piazza S.Domenico, Piazza Verdi, Piazza Garraffello, i giardini della Zisa. Sarà un viaggio nella città nel ricordo delle antiche origini delle tradizioni, insieme a numerosi artisti e cantastorie.

Si comincerà giovedì 8 novembre dalle ore 10:00 alle 12:00 con “Spingula spingula” – cantando ed “abbanniando”: una passeggiata insieme alla cantastorie Sara Cappello, partendo da Palazzo Branciforte in via Bara dell’Olivella. Si passerà da Piazza S. Domenico e dall’antico mercato della Vucciria, dove ognuno dei partecipanti, anche i bambini, si improvviseranno bottegai e pescivendoli e potranno cantare e fare le “abbanniate” insieme a Sara Cappello. E poi ancora il complesso di S. Mamiliano, l’oratorio di S. Cita, con gli stucchi del Serpotta, le chiese al passaggio, il mare alla Cala, l’antico porto fenicio, per poi risalire verso la chiesa di S.Eulalia dei Catalani. Sarà una visita teatralizzata e musicata per circa 70 persone, a titolo gratuito.

Alle ore 16.00 a Piazza S. Domenico, letture, canti e racconti di fiabe popolari con il cuntista-puparo Gaetano Celano. Dalle ore 18:00 alle 19.30 Con Sara Cappello, Valentina Cucina, Toni Greco a piazza Garraffello-Vucciria lo spettacolo “Le voci di Palermo”. Alle 21:30 al Teatro Cantunera con Fulvio Cama lo spettacolo “Rotte Mediterranee”.

Venerdì 9 novembre dalle ore 10.00 alle ore 12.00, con partenza da Piazza S. Domenico, con Sara Cappello, passeggiata teatralizzata e musicata “Giufà della Vucciria”. Alle ore 16.00 a Piazza Verdi, Sara Cappello, Valentina Cucina, Mel Vizzi ed il cuntista-puparo Gaetano Celano, proporranno letture e racconti di fiabe popolari del Pitrè, con filastrocche, marionette della tradizione popolare siciliana e pupi –paladini, che i bambini potranno vedere da vicino e toccare. Alle ore 18.00, lo spettacolo Cantastorie-musica itinerante “chitarre,liuti e tamburi”. I Cantastorie canteranno e raccontare lungo la via Bara, fino a piazza S. Domenico. Dalle ore 21.00 alle ore 22.30 “Concerto al balconcino”, in Via Bara all’Olivella n. 83. Da un balconcino al primo piano, si affacceranno i Cantastorie che con i loro strumenti metteranno in scena un vero teatrino a cielo aperto della tradizione.

Sabato 10 novembre dalle ore 10.00 alle ore 12.00 passeggiata teatralizzata e musicata “Ori Normanni”al Palazzo della Zisa. Dalle ore 10.00-13.00 presso i Gardini della Zisa e vie limitrofe. Alle ore 16.00 presso i giardini della Zisa, danze e canti con il gruppo Folk e Sara Cappello. Saranno coinvolti nel canto e nella danza, i bambini e gli spettatori che vorranno partecipare.

Dal 5 al 22 novembre inoltre, all’interno del Teatro Cantunera, in piazzetta Monte Santa Rosalia 12, sarà possibile visitare una mostra di cartelloni e dipinti di fiabe, storie e cunti, realizzati da Sara Cappello e Oriana Ragusa, allieva dell’Accademia di Belle Arti di Palermo.

Visite: 78

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI