Pasqua e Pasquetta a Enna: una città da un punto di vista turistico quasi “normale”

Dovrebbe essere una città quasi “normale” da un punto di vista dell’offerta turistica quella di Enna che si presenterà ai turisti nel giorno odierno di Pasqua ma ancor di più in quello di domani di Pasquetta. Infatti anche in questa giornata nel capoluogo arrivano tantissimi turisti. Quindi far trovare loro una città che possa offrire cose da vedere (anche perchè ci sono eccome) sarebbe una ottima occasione di promozione. Nel corso della settimana santa di turisti a Enna se ne sono visto parecchi. Sarà interessante infatti sentire nei prossimi giorni i commenti ed il bilancio consuntivo da parte di operatori turistici nel campo dell’attività ricettiva e della ristorazione e pubblici esercizi. Ad ogni modo sia per oggi domenica 1 aprile che domani per il lunedì dell’Angelo l’assessore al Turismo Francesco Colianni ha assicurato che tutti i siti monumentali di competenza del Comune saranno fruibili, vale a dire Castello di Lombardia, Torre di Federico, sacrario dei Caduti nella chiesa di S.Chiara. Sempre stando a quanto dice Colianni una buona parte delle chiese di Enna grazie alla disponibilità delle stesse confratenite rimarranno aperte sicuro oggi per la giornata di Pasqua si ci augura anche domani comprese quelle riaperte dopo diverso tempo nei giorni scorsi, come la chiesa dei Cappuccini e quella di S.Marco dove si sta tenendo una importante mostra che nel giro di qualche giorno ha fatto registrare migliaia di visitatori. Sarebbe auspicabile che possa essere visitabile in questi giorni anche un altro gioiello della città di Enna come il Santuario di Papardura ma anche la chiesa di S.Marco ma che come fanno sapere dalla Pro Loco Proserpina è rimasta inspiegabilmente chiusa in questi giorni della Settimana Santa. Ed ancora dovrebbe essere aperto sia oggi che domani quanto meno per le mattine il museo regionale archeologico Varisano. Per quanto riguarda i punti informativi sempre dalla Pro Loco Proserpina fanno sapere che i loro due punti quello all’interno del Castello di Lombardia che in piazza S. Francesco rimarranno aperti per tutti i turisti che avranno necessità di avere informazioni. I due punti informativi rimarranno aperti grazie all’opera di volontariato svolta dai soci della Pro Loco. Per quanto riguarda i collegamenti, pare sia andato tutto sommato bene quello che nei giorni di giovedì e venerdì ha messo in collegamento la città con lo scalo ferroviario anche se qualche problema c’è stato lo stesso. Forse anche per le giornate di oggi e domani sarebbe stato utile mantenere questo collegamento potenziato anche in questi giorni.

Visite: 306

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI