“Paolo stai Sereno”….l’opinione di Angiolo Alerci

PAOLO STAI SERENO

Dopo la decisione della Corte Costituzionale di non dichiarare incostituzionale la nomina dei capolista, in occasione delle prossime elezioni, Renzi accentua la sua volont di anticiparne la data per tentare di chiudere il conto aperto con la minoranza del suo partito.
Forse non user la ben nota espressione riservata due anni fa al Presidente del Consiglio Letta.
La sua posizione di Segretario del Partito avrebbe dovuto, dopo lesito del referendum, consigliarlo a fare esperienza e valutare serenamente i numerosi errori commessi.
Avere consentito a DAlema, Bersani ed altri di farsi beffa delle decisioni legittimamente deliberate degli organismi di partito,organizzando manifestazioni contro nel corso della campagna referendaria, stato un errore madornale.
DAlema uscito dallombra e Bersani risorto continuano oggi a dettare le condizioni su tutto quello che si deve o non si deve fare, fino a pervenire alla conclusione che Renzi sar il responsabile di una probabile scissione.
Uno dei punti pi interessanti di questo confronto la diversa valutazione sulla legge elettorale.
Renzi, forte della decisione della Corte Costituzionale, vuole andare subito al voto per avere la possibilit di collocare al primo posto delle liste suoi fidati, nominati e non eletti, e garantirsi, nel prossimo Parlamento,pi di un centinaio di parlamentari a lui fedeli.
La minoranza Dem, che non ha alcuna premura, chiede le dimissioni di Renzi da Segretario e un congresso per una svolta nuova nella gestione del partito..
E chiara la dichiarazione di Bersani : Se Renzi forza, rifiutando il congresso e una qualunque altra forma di confronto e di contendibilit della linea politica e della leadership per andare al voto, finito il P.D..
E non nasce la cosa 3 di DAlema, di Bersani e di altri, ma un soggetto ulivista,, largo, plurale,democratico.
Bersani e DAlema vogliono annullare tutto il travaglio vissuto negli ultimi vent anni per creare un partito che ha raccolto sempre la maggioranza dei suffragi, in occasione di tutte le elezioni.
Lespressione un soggetto ulivista, usata da Bersani deve tenere desta la componente ex democristiana che con i suoi uomini migliori ha dato forza e lustro allUlivo e successivamente al P.D.

Visite: 233

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI