Pallavolo Femminile; il tecnico della Kentron Enna Tino Pregadio “iniziano a raccogliere i frutti di diversi anni di duro lavoro”

Un anno da incorniciare e che rappresenta l’inizio del rilancio della disciplina nel capoluogo. Lo è stato il 2015 per la pallavolo del capoluogo grazie ai risultati ottenuti dalla Kentron Enna. La società ennese del tecnico tuttofare Tino Pregadio infatti non solo ha vinto il campionato di Prima Divisione Femminile riportando così la pallavolo rosa del capoluogo in una categoria più consona, ma ha anche iniziato a raccogliere i frutti di un duro lavoro a livello giovanile iniziato alcuni anni fa e che oggi ha portato la società ennese ad avere circa un centinaio di tesserati tra ragazzi e ragazze che partecipano a tutti i campionati giovanili. Ed attorno a questa bella realtà c’è tanto entusiasmo tanto che nelle gare interne della Kentron di D femminile giocate la domenica mattina alla palestra comunale Pisciotto le tribune fanno segnare il tutto esaurito. Nel campionato di quarta serie la formazione ennese che ha come obbiettivo la salvezza sta conducendo un torneo altalenante pagando ancora lo scotto del noviziato. Ma il coach Pregadio non ne fa assolutamente un dramma. Per le ennesi il campionato riprenderà il prossimo 9 gennaio con la trasferta a Misterbianco. “Era normale che nella nostra prima stagione dovevamo pagare qualcosa in termini di esperienza sopratutto se schieri atlete giovanissime – commenta – ma crediamo che alla fine il nostro traguardo della permanenza nella categoria dovremmo riuscire a centralo anche se non possiamo permetterci di allentare la tensione. Ma quello che per me è ancora più importante è che abbiamo fatto rinascere l’entusiasmo in città per la pallavolo sia nel settore femminile che maschile. Infatti anche tra i ragazzi grazie ad un gruppo di atleti veterani che si sono messi a disposizione, si sta costruendo qualcosa di importate i cui frutti si inizieranno a vedere nei prossimi anni”.

Visite: 634

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI