Pallamano maschile A2 il Giovinetto Petrosino “corsaro” sul campo del Cus Palermo

Importantissima vittoria del Giovinetto Petrosino al Palacus di Palermo nella prima partita del 2018.
> Formazione competitiva quella di Fiorino pur con le assenze pesanti di Pellegrino e Gulino. I cussini ci credono schierando una squadra di rispetto con gli esperti Quaranta, Santamaria, Gottuso, Riccobono e il portiere Castelli, ma i Petrosileni sono molto determinati soprattutto in difesa, e dopo le prime battute in cui stentano a trovare il gol e subiscono le bordate di Saitta, cominciano a prendere il largo con Lo Cicero, riassettando la difesa.
> Esordio stagionale nel Giovinetto, dopo pochi minuti dall’inizio gara, del quattordicenne Nicolas Vinci, che prende il posto di Di Girolamo tra i pali; Il giovanissimo portiere, che aveva già dato prova di potersi guadagnare la fiducia contro il Girgenti, sfodera una bellissima prestazione, tanto da meritare il campo per tutta la partita e poter dire di essere stato uno dei protagonisti di questa vittoria.
> Il primo tempo si chiude sul 7-13, che la dice lunga sulla determinazione in difesa degli uomini di Fiorino.
> Alla ripresa, Pezzer schiera Santamaria, Quaranta, Gottuso e Riccobono che mettono in campo tutta la loro esperienza per riprendere in mano la gara, riuscendo ad accorciare le distanze fino al 13-15.
> Cambio difensivo di Fiorino con Lucido, il capitano Abate e Ponticelli che prendono il posto Armato Modello e Di Giovanni, protagonisti per tutto il primo tempo, e con alcune parate importanti del giovanissimo portiere Vinci, i Petrosileni riprendono in mano la partita allungando ancora le distanze con Rallo, Tumbarello e Lo Cicero fino al crollo dei padroni di casa sul 19-29 che depongono poi le armi sul 21-30.
> Partita gradevole e tirata per gran parte delle due frazioni, nonostante il risultato finale, con le due formazioni che hanno combattuto con grande sportività.
> Ora si pensa alla capolista Mascalucia sulla quale puntare tutto per sperare ancora di rientrare nei primi quattro posti e guadagnarsi una posizione più vantaggiosa nella seconda fase ad orologio, che vedrà tutte le formazioni incontrarsi ancora per stabilire le quattro squadre che rimarranno in A2 nella prossima stagione.
>

Visite: 255

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI