Pallamano maschile A1, vittoria al Cardiopalma per il Gaeta

Gaeta, sabato 6 febbraio 2016 – Vietato l’accesso ai deboli di cuore. È questo il cartello che si sarebbe dovuto affiggere all’ingresso del “PalaSanPietro” di Formia, prima della gara tra Lupo Rocco Gaeta e Benevento. Una gara combattuta, equilibratissima dal primo all’ultimo minuto, basti pensare che il massimo vantaggio raggiunto da entrambe le formazioni nell’intero arco dell’incontro è stato di due reti, proprio quelle due reti che hanno poi consentito ai biancorossi di conquistare la seconda vittoria consecutiva, salutare nel migliore dei modi il pubblico amico per questa regular season, e confermare e blindare il sesto posto in classifica, restando in attesa di scoprire chi, tra Fondi e Città Sant’Angelo, guadagnerà l’accesso ai playoff e chi sarà invece costretto, in quinta posizione, alla Poule Retrocessione.

Eroe del match, un incontenibile cecchino Albert Deda, miglior realizzatore con la bellezza di 17 reti, delle quali una su rigore e 11 siglate solo nel primo tempo, seguito da Milos Filic, tanti assist e 8 gol, gli ultimi tre decisivi per le sorti della partita, così come decisive sono state le ultime parate della saracinesca Cienzo, stoico nel rimanere in campo nonostante il taglio sul mento dopo una parata, costato ben cinque punti di sutura.

LA PARTITA – I gaetani partono col freno a mano tirato, ne approfittano Chiumento e Petrychko, top scorer tra i suoi a quota 9, per piazzare il primo 0-2. La prima esultanza per i padroni di casa arriva dopo tre giri di lancette con Filic che, nonostante la marcatura a uomo, accorcia le distanze; Chiumento insiste ma il braccio di Deda inizia a scaldarsi per il primo pari, 3-3 al 5’. Parte il botta e risposta, il mini allungo sannita viene subito azzerato da Davide Ciccolella, Deda e Filic, autore dell’8-8 al 14’, che poi si trasforma in 10-10 e ancora 11-11. La compagine locale festeggia il primo vantaggio al 25’ con Deda, 12-11, un +1 che il terzino italo-albanese conserva per il ritorno negli spogliatoi, 14-13.

Nella ripresa è l’equilibrio a regnare sovrano, anche se i campani non riusciranno più a tornare col muso avanti, nonostante una difesa maschia e la convincente prova tra i pali di De Cristofaro. All’8’ il tabellone segna il 20-20, al 10’ 21-21, al 13’ 22-22. Filic e Deda tentano l’allungo, 24-22, gli avversari però non mollano e la panchina gaetana decide per il time out al 20’. Al ritorno in campo, il gioco viene fermato per qualche minuto a causa dell’infortunio di Cienzo, che dopo una spettacolare parata cade in malo modo, ed è costretto ad uscire per farsi medicare il mento. I ritmi restano alti, e quando Cienzo stringendo i denti torna in campo il punteggio è di 28-27. Gli ultimi cinque minuti sono di fuoco. Andrea Sangiuolo e Mascia rispondono ai tre colpi di Filic, 31-29 al 28’, intanto anche Antetomaso si infortuna e a prendere il suo posto è Onelli. Ha inizio l’assalto finale, il team laziale prova a chiudere ogni spazio ma è proprio Cienzo a fissare il risultato, respingendo i tentativi di Giuliano Sangiuolo e Mascia di riaprire la sfida.

ALBERT DEDA: “Questa gara è stata preparata molto bene dal nostro allenatore, e ci aspettavamo una marcatura a uomo su Filic che avrebbe potuto metterci in difficoltà. Devo dire che non mi aspettavo di segnare 17 reti, sono davvero tante, ma volevo fare bene e ho dato il massimo. Ora, grazie a questi tre punti, possiamo stare più tranquilli e affrontare al meglio l’ultima parte di regular season per poi dedicarci alla seconda e decisiva fase”.

SALVATORE ONELLI: “Eravamo preparati a dover rispondere alla marcatura a uomo su Filic, ma stavolta Albert era in giornata e ha dato tanto, trascinando i suoi compagni. Posso dire che abbiamo trovato la quadratura del cerchio forse nel momento migliore, prima dei playout, in cui daremo a tutte del filo da torcere per raggiungere al più presto la salvezza. Vorrei fare anche i miei complimenti ai ragazzi del Benevento, scesi in campo agguerriti per dimenticare la sconfitta dell’andata, che hanno disputato un’ottima partita”.

Nella prossima giornata, la Lupo Rocco Gaeta osserverà il turno di riposo previsto dal calendario, poi sarà l’intero campionato a fermarsi per una settimana. Il prossimo appuntamento, ultimo incontro della prima fase, per la squadra cara a patron Antetomaso è previsto per sabato 27 febbraio, in quel di Conversano.

LUPO ROCCO GAETA – BENEVENTO 31-29 (p.t. 14-13)

LUPO ROCCO GAETA: Medina, Cienzo, Filic 8, Ponticella 1, Marciano 2, Onelli, Lodato, Florio, Antetomaso, Ciccolella, Bufoli 1, Ciccolella D. 1, Macera 1, Deda 17. All.: Damiano Macera

BENEVENTO: Buonocore 4, Chiumento 6, Sangiuolo A. 4, Sangiuolo G. 3, Castiello, De Luca, Addazio, Petrychko 9, Mascia 3, De Cristofaro, Calandrelli, Orlando, Ruotolo. All.: Giustino Ciullo

ARBITRI: Bassi – Scisci

Visite: 404

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI