Pallamano Maschile A1; il Fondi in trasferta contro l’Albatro

La sesta giornata di andata della stagione regolare del campionato di serie A – 1a Divisione Nazionale si presenta molto dura per l’HC Banca Popolare di Fondi. I fondani saranno ospiti della Teamnetwork Albatro Siracusa: un gran brutto cliente per i rossoblù, che si troveranno di fronte una vera e propria corazzata, prima antagonista della Junior Fasano per il vertice del girone C. Confermato in blocco il gruppo storico, la società aretusea ha messo a disposizione del tecnico Vinci due top-player come il terzino destro Martin Molina (classe ‘92 proveniente dal Carpi) ed il pivot Nicolas Polito (classe ‘84 proveniente dal Pressano). I due italo-argentini vanno ad affiancare l’altro connazionale Luciano Brancaforte ed il bosniaco Dinko Dedovic, altri pilastri dei siracusani. Altro nuovo arrivo in casa Albatro è il giovane portiere Giuseppe Errante, proveniente dal Romagna, il quale va’ a completare un reparto già forte del valido Mincella. Tra gli altri punti di forza dei siciliani i fratelli Calvo e il pivot Conigliaro.

In casa rossoblù non arrivano buone notizie dall’infermeria: sicura l’assenza di Gianluca Di Manno, che nell’allenamento di giovedì ha accusato un problema fisico; stringerà i denti fino alla fine l’altro forte terzino Stefano D’Ettorre, che per infortunio ha già saltato il match casalingo contro l’Haenna. Vedremo quindi in campo un’HC Banca Popolare di Fondi inedita, ricca di giovani fondani, i quali stanno ben figurando in questo inizio di stagione. Sulla difficile situazione indisponibili interviene il tecnico fondano Giacinto De Santis: “Andiamo a Siracusa in un momento difficile per noi. Mi sarebbe piaciuto giocarcela in un altro momento per rendere merito anche all’importanza del match”. L’allenatore rossoblù ha poi presentato il difficile match di sabato: “Giocheremo la nostra partita cercando di fare bene, pur sapendo di andare in casa di un top team, entrato ormai nell’élite della pallamano italiana. Giocando in casa, loro devono vincere per non perdere terreno dal Fasano; infatti, perdere tre punti sabato significherebbe, per loro, dire addio forse non solo al primo posto. Noi saremo tranquilli, giocheremo con la testa libera da ogni pressione con una squadra di giovani che bene si sono comportati contro l’Enna, ma allo stesso tempo sappiamo che giocare a Siracusa non è mai facile per nessuno: basti pensare che lo scorso anno ci perse anche il Fasano campione d’Italia. Devo dire che quest’anno il Siracusa è un’ottima squadra, costruita per lottare fino all’ultima giornata della regular season per la prima posizione del girone e per di più stanno giocando molto bene. La società sta lavorando molto e bene ad un progetto in cui ogni anno aggiunge qualcosa, sale di un gradino alla volta. A loro vanno i miei complimenti per quello che stanno facendo: non molti in Italia hanno bene in mente cosa significa programmare e programmazione. In conclusione mister De Santis ha dichiarato: “Noi dobbiamo uscire da questo periodo nero, con qualche infortunio di troppo e in cui non riusciamo ad esprimerci come vorremmo, con le nostre forze e con il nostro carattere, sono certo che ne usciremo bene e la sosta, di due settimane per noi, cade proprio nel momento migliore”.

L’incontro di sabato avrà inizio alle 16.30 nella splendida cornice del Pala Lo Bello e sarà diretto dalla coppia arbitrale Chiariello-Pagaria.

Visite: 368

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI