Pallamano maschile A1. il croato Perlic il nuovo straniero del Fondi

Il nuovo giocatore straniero dell’HC Banca Popolare di Fondi, versione 2015/2016, è un terzino sinistro che viene dalla Croazia e risponde al nome di Domagoj Perlic. Dopo il breve periodo di Aleksandar Marković, la società rossoblù ha dunque deciso di affidarsi all’esperienza del trentunenne croato, 198 cm di altezza per 100 kg di peso; egli arriva in terra pontina con ottime credenziali, avendo giocato sin dall’età di 17 anni nella Prima Divisione croata e militato nel medesimo campionato in numerosi club, a cominciare dalla società della sua città, RK Đakovo, in cui ha giocato per molto tempo con compagni di squadra del calibro di Duvnjak e Kopljar, nazionali croati e atleti di rilevanza internazionale. Successivamente Perlic ha giocato con altre compagini, come RK Medveščak Zagabria, HRK Gorica, RK Županja, RK Arena Pola, RK Spačva Vinkovci. Dopo aver fatto ritorno per una stagione nel Đakovo, Perlic si è trasferito in Seconda Divisione nell’ambiziosa società RK Mladi Rudar Labin, che con il suo acquisto puntava alla promozione; nel campionato in corso l’ormai ex-squadra di Perlic è seconda in classifica dopo sei partite. Chiuse le pratiche del trasferimento e del nuovo tesseramento, Perlic dovrebbe debuttare in maglia rossoblù già sabato nel difficile match contro i vice-campioni d’Italia della Junior Fasano, attualmente imbattuti e al comando della classifica del girone C del campionato di Serie A – 1a Divisione Nazionale.

RIPRENDE IL CAMPIONATO, ARRIVA A FONDI LA JUNIOR FASANO

Dopo la sosta per gli impegni della Nazionale, riprende il campionato di Serie A – 1a Divisione Nazionale. L’ottava giornata di andata del girone C prevede per i rossoblù dell’HC Banca Popolare di Fondi lo scontro casalingo con i vice-campioni d’Italia della Junior Fasano, che arrivano in terra laziale imbattuti e a punteggio pieno con sette vittorie su sette partite giocate. Nella prima fase della stagione la squadra del confermato tecnico Francesco Ancona ha fugato i dubbi legati all’importante rinnovamento messo in atto nel corso dell’estate; rispetto alla scorsa stagione hanno lasciato la compagine pugliese atleti del calibro di Giannoccaro, Brzic, Raupenas, Taurian, che sono stati sostituiti da giovani molto dotati, come Angiolini, Arcieri, Colella, Gallo, Marino, e Pignatelli, alcuni dei quali possono già vantare importanti esperienze nella massima serie. Ciononostante i pugliesi, dopo la conquista di Scudetto e Coppa Italia nel 2014 e il secondo posto nel 2015, hanno disputato un ottimo inizio di stagione e dimostrato anche ai più scettici che tra le favorite di questo campionato ci sono anche loro. L’autentica esplosione dell’italo-argentino Riccobelli è stato finora un fattore di notevole incidenza, grazie anche alle 51 reti segnate che rendono ancora più pericoloso un attacco che può sempre contare sulla forza di Maione e Rubino e la velocità di Messina e i De Santis; e poi, in fase difensiva, c’è sempre un certo Fovio a difendere i pali.

Non sarà quindi semplice il ritorno al campionato per l’HC Fondi, ferma ai box da quasi un mese: l’ultima gara giocata dagli uomini di Giacinto De Santis risale infatti al 17 ottobre, quando sconfissero l’Enna. Attualmente i rossoblù seguono a nove punti di distacco la Junior Fasano, in compagnia di altre tre squadre (Conversano, Città Sant’Angelo e Siracusa), ma con sole cinque gare giocate. Dopo la partita con l’Enna, infatti, i fondani hanno saltato per i noti problemi la trasferta di Siracusa, osservato il turno di riposo e la sosta per gli impegni della Nazionale.

A tale proposito, è arrivata la decisione del Giudice Sportivo in merito al mancato svolgimento della partita di Siracusa: egli ha riconosciuto le cause di forza maggiore che hanno determinato la mancata presentazione in campo dell’HC Fondi e ha ordinato la ripetizione della gara. Questa la dichiarazione del tecnico De Santis in merito a tale decisione: “Sono contento, le due società troveranno sicuramente una data e un orario che vada bene ad entrambi. Ma per ora concentriamoci sul Fasano, loro sono i nostri prossimi avversari per cui tutta la nostra testa è sul Fasano e su come affrontarlo nel migliore dei modi”.

In attesa della definizione della nuova data per la trasferta di Siracusa, la squadra fondana è dunque proiettata sul difficile match di sabato. Certo non sarà facile tornare all’impegno agonistico proprio contro la Junior Fasano, ma il lavoro svolto nell’ultimo mese, il recupero di alcuni atleti infortunati e l’arrivo del nuovo straniero Perlic sembrano aver apportato nuovo entusiasmo in casa rossoblù; la voglia di regalare ai propri sostenitori quantomeno un match bello e vibrante è inoltre una motivazione sempre forte per i ragazzi fondani. Così inquadra l’impegno di sabato mister De Santis: “Mi aspettavo che Fasano fosse lì dov’è, in testa alla classifica, ma ad essere sincero non mi aspettavo che fosse lì con questa prepotenza, sportiva ovviamente, e soprattutto con questa facilità, sintomo del buon lavoro che stanno facendo sia nel presente ma soprattutto proiettato nel futuro, con molti giovani di interesse nazionale. E’ evidente che l’esperienza e l’abitudine a vincere di questo gruppo ha contagiato anche i nuovi. Sono curioso di vedere la mia squadra di nuovo in campo dopo un mese, abbiamo cambiato per forza di cose alcuni aspetti ora tocca al campo dire come abbiamo lavorato in questo periodo”.

L’incontro avrà inizio alle ore 18:30 nella consueta cornice del Palazzetto dello Sport di Fondi e sarà diretta dalla coppia arbitrale formata dai fratelli Cardone.

 

Visite: 455

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI