Pallamano Maschile A-2, il Giovinetto Marsala in “casa” ad Alcamo contro lo Scicli

Il Giovinetto Marsala “in casa” ad Alcamo contro lo Scicli –
Nell’insolito orario delle 11,00 di Domenica 19 ottobre prossimo, Il Giovinetto Marsala ritorna in campo al Palasport di Via Verga ad Alcamo, per la prima partita “in casa” del Campionato Nazionale di serie A2 di Pallamano maschile.
Marsala, ancora senza impianto di gara, grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale di Alcamo, ha potuto riparare al Palaverga per potere dare il via in casa al proprio campionato, sempre in attesa che la stessa amministrazione possa confermare le prossime gare o, certamente ancora meglio, di poter rientrare almeno al Palasport di Petrosino, che sembra di prossima apertura.
Il turno di riposo ha giovato alla squadra di mister Fiorino in quanto ha potuto migliorare la forma fisica, in gran ritardo contro il Kelona, ed effettuare l’amichevole di mercoledì scorso contro la T. H. Alcamo di A1; segnali positivi sono stati registrati in questo importante test, soprattutto in un migliore gioco in attacco ed una ripresa fisica del gruppo ed in particolare dello stesso Lo Cicero che sta tornando ai suoi livelli della scorsa stagione.
Ottima la prova dei giovanissimi sia in difesa che in attacco e bella prova del “vecchietto” Stefano Rallo che ancora, a parte l’anagrafe, non mostra certo di non poter reggere il campo.
La squadra di Fiorino, senza imprevisti dell’ultima ora, dovrebbe arrivare in campo con una formazione più competitiva rispetto alla prima giornata contro il Kelona, con il rientro di Rallo, Marrone e Chirco, assenti all’esordio di Palermo; l’imperativo per i marsalesi, quindi, sarà conquistare i primi tre punti contro uno Scicli che viene da una vittoria ai rigori contro Kelona.
Lo Scicli, da parte sua, con una squadra di esperti e con il rientro di Carnemolla, tra i suoi migliori della scorsa stagione, di certo punterà al punteggio pieno contro una squadra imbottita di sette giovanissimi 97’/’98. “Dobbiamo cominciare a vincere subito – dice Fiorino – “abbiamo diversi problemi ma di certo non di giocatori; i nostri giovanissimi sono ormai esperti, oltre ad essere tra i migliori siciliani della categoria; Lo Cicero certo non è un giocatore che possono permettersi in tanti nel nostro campionato e la quota senatori con Rallo, Marrone, Titone, Chirco, Abate e D’Aguanno non può che elevare la qualità della nostra squadra; pertanto io penso che tutte le altre squadre del nostro girone sono sicuramente alla nostra portata, dobbiamo solo prende più forma di squadra e fisica e possiamo fare un campionato di alta classifica”.

Visite: 518

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI