Pallamano Maschile A -1 il Fondi sul campo del Fasano

Una durissima trasferta attende l’HC Banca Popolare di Fondi nella quinta giornata di andata del campionato di serie A – 1a Divisione Nazionale: gli uomini di Giacinto De Santis saranno impegnati sul terreno di gioco della Junior Fasano, squadra campione d’Italia in carica. L’incontro si disputerà nell’insolita collocazione del mercoledì in quanto i pugliesi sono stati impegnati sabato in Romania nella partita di ritorno del secondo turno della Coppa europea EHF. E sarà una Junior pronta a rituffarsi con decisione in campionato, dopo la delusione europea, ad affrontare i rossoblù reduci dal meritato quanto sofferto successo contro il Benevento. La squadra guidata dal tecnico Francesco Ancona si era presentata all’avvio di stagione con una rosa ampliata per far fronte ai diversi impegni che l’attendevano: confermati in blocco gli artefici dello scudetto, il roster era stato completato dall’arrivo degli italo-argentini Molineri (che sarà l’ex di turno) e Taurian. Con questo organico i fasanesi hanno affrontato prima il girone preliminare di Champions League, poi la Supercoppa Italiana. Alla vigilia del campionato, però, è giunta l’inattesa notizia della rottura con Beharevic, che ha costretto la società pugliese a rivedere i piani e a sostituire il terzino montenegrino con il forte ed esperto lituano Raupenas, che torna in Italia dopo una brevissima parentesi. Nonostante le delusioni continentali, le cui ombre non hanno tuttavia eclissato le tante luci che gli atleti pugliesi hanno mostrato, l’organico della Junior resta estremamente competitivo e tale da consentire di annoverarla tra le pretendenti alla vittoria finale del campionato. Di certo i biancazzurri sono i più forti del girone C, e di questo è consapevole il tecnico fondano De Santis: “Sarà una trasferta molto dura, andremo a Fasano rimaneggiati e soprattutto non in un buon momento, anche se questa sosta è stata propizia. Abbiamo D’Ettorre ancora alle prese con un leggero infortunio, per cui ancora non sappiamo se riusciremo a recuperarlo o se saremo costretti a tenerlo a riposo. Discorso diverso per Gianluca Di Manno, che per motivi vari non si è potuto allenare in questa settimana. Di certo mancherà Lauretti, mentre sapremo all’ultimo se potremo utilizzare D’Angelis”. L’allenatore rossoblù, nonostante le possibili defezioni, ha preparato con attenzione la partita di Fasano, sfruttando anche i giorni in più che il posticipo del match ha concesso ma tenendo anche d’occhio che dopo tre giorni ci sarà una nuova ed importante partita di campionato. Nella gara in terra pugliese farà il suo rientro dopo la squalifica il capitano Stefano Di Manno, pronto a rituffarsi nella mischia per dare manforte ai suoi compagni; il rientro del pivot sarà importante soprattutto in chiave difensiva, dove i fondani hanno un po’ sofferto nell’ultima esibizione. Come riportato da De Santis, da valutare la disponibilità di altri atleti della rosa per la gara di Fasano; il tecnico farà quindi le proprie scelte in base alle condizioni di forma dei suoi e al tipo di partita che si aspetta: “Mi aspetto un Fasano arrabbiato e volenteroso di mettersi alle spalle le sconfitte europee. Giocare questo tipo di partite, nonostante le sconfitte, fa crescere molto e fa capire molte cose; sono certo, conoscendo l’ambiente pugliese, che i nostri prossimi avversari ne hanno tratto tutto il buono che questo tipo di partite può lasciare. Inizieranno già da mercoledì a voler mettersi alle spalle questa parentesi e ricominciare il cammino nel campionato italiano senza sbavature”.

Visite: 605

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI