Pallamano Maschile A-1, seconda sconfitta per la Pallamano Haenna

Ancora una sconfitta figlia più che altro dello scotto del noviziato. E’ quella subita sabato scorso a Conversano per 31 – 23 dalla Pallamano Haenna la seconda consecutiva nel massimo campionato di Pallamano maschile. Una battuta d’arresto che lascia il team gialloverde ancora a quota zero in classifica ed all’ultimo posto nel girone C della Serie A-1. Anche in terra di Puglia i ragazzi del tecnico Mario Gulino hanno confermato di avere da un punto di vista tecnico tutte le qualità per poter fare bene in questo campionato. Ma devono assolutamente cambiare totalmente mentalità rispetto allo scorso anno quando hanno dominato il torneo di A-2. Ma la differenza tra le due categorie è anni luce e sopratutto sul piano della concentrazione e della tenuta mentale gli ennesi che tra l’altro sono composti da un gruppo molto giovane con una età media molto bassa, hanno ancora molto da imparare. Ma i tempi però non consentono altri passi falsi a partire dal prossimo turno. Infatti la prossima settimana la Pallamano Haenna osserverà un turno di riposo mentre il 10 ottobre in casa giocherà il derby di Sicilia “testa – coda” contro l’Albatro Siracusa. Il team aretuseo con 2 vittorie in altrettanti incontri disputati si trova in testa alla classifica e verrà a Enna per fare il tris di vittorie. Ma la Pallamano Haenna non puà fallire ancora l’appuntamento con la vittoria. Tra l’altro il match avrà un sapore particolare per i due atleti in forza alla Pallamano Haenna i siracusani Giovanni Giannone e Alessandro Vasquez che sino alla scorsa stagione hanno vestito la maglia biancazzurra. “Dobbiamo ancora crescere sul piano della gestione mentale della gara – commenta il tecnico ennese Gulino – a Conversano di fatto abbiamo compromesso la gara nel primo tempo quando di fatto non abbiamo giocato e chiuso sotto di 9 reti. Nel secondo tempo invece i miei ragazzi hanno avuto una importante reazione e siamo arrivati quasi a recuperare il passivo. Ma poi ancora una volta la frenesia e l’inesperienza nel saper gestire questi momenti positivi ci ha tradito. Questi sono i nostri principali handicap. Ma sono fiducioso che già dal prossimo impegno andrà molto meglio”.

Visite: 488

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI