Pallamano Maschile A-1; la Pallamano Haenna esordisce in casa contro il Gaeta

Per la Pallamano Haenna è arrivato il giorno del ritorno nella pallamano che conta. Infatti oggi pomeriggio alle 18,30, al palazzetto dello sport di Enna bassa, i gialloverdi del tecnico Mario Gulino esordiranno nella massima serie maschile da dove mancavano dal 2012, affrontando i laziali del Gaeta. Un momento molto atteso quello odierno per la società ennese che tra l’altro ha l’onere di rappresentare il movimento sportivo provinciale al massimo livello, poiché rappresenta un importante risultato conseguito in uno dei momenti più difficili che sta vivendo per motivi finanziari. Sul piano tecnico, malgrado la società per una precisa scelta tecnica ha deciso di partecipare al torneo con un organico tutto italiano e per la quasi totalità tutto ennese, quello attuale è uno dei migliori momenti che il movimento pallamanistico locale sta vivendo con l’apertura da alcuni anni di un nuovo ciclo che ha portato nella scorsa stagione a letteralmente “uccidere” il campionato di A2 con 18 vittorie su altrettanti incontri ed una media di 35 reti a partita. Ma la Serie A-1 è un’altra cosa anche se l’aria che si respira all’interno dello spogliatoio è all’insegna dell’ottimismo. Ed a dare manforte al gruppo ennese sono arrivati i due esperti siracusani, il terzino Giovanni Giannone ed il portiere Alessandro vasquez e da Mascalucia un mancino di buone prospettive come Giovanni D’Urso. Tutti e 3 gli atleti hanno sposato il progetto gialloverde a “costo zero”. “Sappiamo bene che non potremo ripetere il campionato dello scorso anno – commenta il Direttore Sportivo della Pallamano Haenna Giuseppe Chillemi – ma con i nuovi arrivi riteniamo di avere allestito una squadra che possa dire la sua in A-1 e possa togliersi soddisfazioni”. Ed oggi gli spettatori che arriveranno al palazzetto dello sport assisteranno ad un match che si preannuncia interessante. Infatti anche se non è tra le formazioni di “prima fascia” del girone C il Gaeta è un team che può rappresentare la sorpresa del campionato. La squadra è stata affidata al locale ex azzurro Salvatore Onelli con il doppio ruolo di allenatore – giocatore. La bandiera oltre a Onelli è rappresentata da Marciano anche se l’ossatura base è composta dal gruppo di atleti che lo scorso anno hanno vinto lo scudetto under 20. I nuovi arrivi sono i due terzini Filic e Deda e il pivot palermitano Lodato proveniente dalla Kelona Palermo mentre sono partiti forti elementi come lo sloveno Krasovec, Aragona sempre ex Kelona, Bettini e l’italo argentino Recchiuti uno di migliori marcatori lo scorso anno del torneo di A1.

Visite: 394

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI