Pallamano Maschile A-1 brusco stop del Fondi a Fasano

L’HC Banca Popolare di Fondi cade a Fasano sul campo dei campioni d’Italia in carica nel recupero della quinta giornata del campionato di serie A – 1a Divisione Nazionale. Nel PalaZizzi di Fasano, come al solito pieno di tifosi pugliesi, è andata in scena una partita che ha confermato il divario tra le due squadre, nonostante il buon inizio dei rossoblù che aveva permesso loro di restare incollati agli avversari per una buona fetta della prima frazione. Al 10° il punteggio era di 4-3 a favore dei padroni di casa, che di fronte alla 6/0 dei fondani non riuscivano inizialmente a trovare i varchi necessari. Subito dopo però i fasanesi iniziavano a stringere le maglie difensive e producevano il primo allungo della gara sfruttando al meglio tutte le fasi di transizione. La devastante seconda fase dei pugliesi e qualche errore di troppo dei rossoblù caratterizzavano la fase centrale del tempo, con i locali che in poco meno di 10’ si portavano sul 10-5. La parte finale della frazione viveva dei botta e risposta tra le due squadre, che andavano negli spogliatoi sul 16-10 interno. Le prime battute della ripresa erano segnate da un certo equilibrio, con mister De Santis che provava a variare difesa ed il divario tra le due squadre che restava sulle 5-6 reti per oltre 10’; ma, come avvenuto nella prima frazione, la fase centrale del tempo si rivelava decisiva per le sorti del match. Il calo fisico dei fondani e la lunga panchina a disposizione del tecnico pugliese Ancona pesavano sul match e così la compagine di casa allungava fino al 38-25 finale. A fronte di una sconfitta prevedibile, non manca tuttavia qualche rimpianto per l’allenatore rossoblù De Santis: “Siamo scesi in Puglia consapevoli della difficoltà della partita, ovviamente per l’avversario, ma anche per il giorno infrasettimanale e la non ottimale condizione psico-fisica di qualche elemento; eravamo anche coscienti, però, di poter rimanere in partita più a lungo. Il Fasano ha dimostrato tutta la sua superiorità fisica e tecnica, ho trovato una squadra in salute e soprattutto migliorata dalle esperienze europee. A fine partita ero molto arrabbiato con i miei, e non di certo per l’impegno profuso, in quanto i ragazzi hanno dato tutto; avendo tuttavia preparato la partita in un certo modo, alla prima difficoltà ci siamo sciolti e non abbiamo avuto più la forza mentale di proseguire sul quel cammino. Devo, però, guardare anche il lato positivo: entrare negli spogliatoi e vedere la mia squadra arrabbiata e delusa per questo tipo di risultato mi fa ben sperare per le prossime partite, perché sono certo che d’ora in avanti i nostri avversari troveranno una squadra affamata.”

 

Junior Fasano – HC Banca Popolare di Fondi 38-25 (p.t. 16-10)

Junior Fasano: Taurian 4, Marino, Maione 8, De Santis P. 2, Raupenas 2, Giannoccaro 2, Molineri 1, Brzic 8, Fovio, De Santis L. 4, Cedro, Gallo 1, Crastolla 1, Rubino 5. All: Francesco Ancona

HC Banca Popolare di Fondi: Pinto, Milosevic 9, Riccardi 2, Gionta, Di Manno S. 3, Di Cicco 3, D’Ettorre 2, Di Manno G. 4, Conte, Pestillo 1, D’Angelis, Salemme 1. All: Giacinto De Santis

Arbitri: Simone – Monitillo

 

La squadra fondana avrà subito l’occasione per rifarsi nella sesta giornata di campionato, quando sul parquet del Palasport fondano arriverà la Lazio per il primo dei derby ufficiali della stagione. La compagine guidata da Pino Langiano è stata molto rinnovata in questa stagione: dopo la partenza di Djordjevic, al gruppo storico si sono aggiunti alcuni atleti provenienti dalla Roma e soprattutto colui che si sta rivelando un’autentica sorpresa stagionale. Ci riferiamo a Tobia Pisani, terzino classe ’88: sono 34 le reti realizzate dal giocatore di origine veneta nella quattro gare di campionato disputate. Le sue buone prestazioni non sono tuttavia bastate ai laziali per raccogliere punti, in una classifica che li vede appaiati al Conversano all’ultimo

 

 

 

 

 

posto con zero punti. I fondani, che dovranno mettersi subito alle spalle la sconfitta di Fasano, dovranno ancora fare i conti con le non perfette condizioni di alcuni degli atleti più rappresentativi, come ci ricorda De Santis: “Questa sera valuteremo le condizioni generali dei singoli e poi vedremo il da farsi. Non sarà facile giocare dopo tre giorni da una trasferta così dura ma allo stesso tempo è un bene giocare subito dopo la sconfitta subita a Fasano”. Nonostante le difficoltà, la squadra rossoblù vuole fortemente tornare alla vittoria e riprendere la corsa in campionato. D’altronde il calendario ha già riservato ai fondani trasferte molto dure su campi da dove saranno in pochi ad uscire senza danni. Il derby con la Lazio rappresenta dunque l’occasione per riassaporare i tre punti, a patto che, come lo stesso De Santis ricorda, i rossoblù mantengano alta la concentrazione: “ Dovremmo dimenticare e lasciare da parte la classifica, sabato a Fondi verrà una squadra che non avrà nulla da perdere, perciò ancora più pericolosa, mentre noi dovremo prestare massima attenzione. Sono certo che i ragazzi saranno determinati, ci tengono a far bene dopo questa sconfitta e soprattutto vorranno voltare pagina e dare continuità al nostro cammino”.

L’incontro sarà disputato nella consueta cornice del Palazzetto dello Sport di Fondi, avrà inizio alle 18:30 e sarà arbitrato dalla coppia Nicolella-Rispoli. È prevista la presenza sugli spalti dell’Assessore Regionale alle Politiche Sociali e allo Sport Rita Visini, a testimonianza della vicinanza della Regione Lazio al mondo della pallamano fondana.

Visite: 648

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI