Pallamano giovanile, alla Festa della Pallamano anche i giovanissimi del Troina

C’è stata anche la neonata società del Troina alla Festa della Pallamano giovanile che si è tenuta domenica scorsa al Palacarelli di Caltanissetta. Vi hanno partecipato oltre 200 piccoli atleti in rappresentanza delle società Govinetto Petrosino, Marsala, Girgenti, Capo d’Orlando, Nova Audax Caltanissetta. Inoltre nell’ambito della manifestazione si è svolta la finale del trofeo Coni categoria under 14 tra Kelona Palermo e Albatro Siracusa con la vittoria dei primi per 34 – 28. Presenti alla manifestazione il presidente nazionale della Federpallamano Pasquale Loria e la consigliera federale nazionale l’ennese Anna Lattuca.
E stata inoltre ufficializzata la convenzione tra l’Aniad che si occupa di Diabete Giovanile e la federazione e consegnate 2 targhe una Loria come socio benemerito e una ad Anna Lattuca per la sua collaborazione ed stata istituita all’ interno della federazione una commissione formata dall’ennese Francesco Andolina la consigliera Anna Lattuca e il dott Pipicelli vice presidente Aniad.
PROGETTO NAZIONALE PALLAMANO E DIABETE
Molti studi scientifici internazionali hanno ormai da molto tempo validato i benefici dell’attività fisica e sportiva nella terapia della malattia diabetica.
Oltre comunque ai benefici puramente fisici importanti sono gli aspetti psicologici quali l’inserimento in un ambito sportivo con possibilità di realizzarsi migliorando la propria autostima.
Negli sport di squadra l’inserimento di un soggetto diabetico ha lo scopo di valorizzare la persona con diabete che si può confrontare con gli altri, migliorarsi ed integrarsi .
Negli annali sportivi abbiamo molti esempi di atleti con diabete che hanno raggiunto traguardi internazionali e olimpici.
La sensibilità dimostrata dal Presidente Federale Dott. Pasquale Loria e dal Consiglio Direttivo va nella giusta Direzione con l’approvazione del protocollo di intesa con l’A.N.I.A.D..
La Commissione nominata avrà il compito di tradurre in pratica quanto teoricamente espresso.

Materiali e metodi
Il progetto si articolerà sui seguenti punti:

1- Conferenza programmatica a livello nazionale con i dirigenti delle squadre nazionali e degli arbitri nazionali nella quale esporre le motivazioni del progetto stesso e come si può implementare nella pratica. Successivamente a tutte le società verrà inviata una brochure con i contenuti dell’incontro.
2- Individuazione a livello periferico di diabetologi di riferimento cui rivolgersi in caso di necessità.
3- Presenza dello striscione TUTTI IN CAMPO PER IL DIABETE nelle gare delle squadre nazionali con messaggio iniziale dello speaker che illustrerà brevemente le motivazioni del progetto.
4- In occasione della giornata mondiale del diabete (seconda domenica di novembre) breve manifestazione di sensibilizzazione al diabete (max 5 minuti prima della gara) in tutti i campi di A1 e A2 maschile e A1 e seconda divisione femminile
5- Inserimento nel progetto scuola di manifestazioni dedicate
6- Altre iniziative da concordare

La Commissione fornirà via mail la documentazione (word, powerpoint) per le manifestazioni periferiche impegnandosi a trovare in loco il diabetologo relatore.

Visite: 530

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI