Palermo; oggi Seminario su 2Investimenti, finanza e credito per la crescita del Mezzogiorno”

Comunicato Stampa
Si terrà questo pomeriggio alle ore 15:30 al DEMS il
Seminario “Investimenti, finanza e credito per la crescita del Mezzogiorno”

Si terrà questo pomeriggio il seminario ‘Investimenti, finanza e
credito per la crescita del Mezzogiorno’, alle ore 15.30 presso l’Aula
“G. Falcone” del Dipartimento di Scienze politiche e delle relazioni
internazionali, organizzato nell’ambito dell’VIII Settimana
dell’economia del Mezzogiorno, promossa dalla Fondazione Curella,
domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani martedì 24 novembre 2015.
Presiederà il Seminario il Prof. Alessandro Bellavista, Direttore
Dipartimento Scienze Politiche e relazioni internazionali-Università
di Palermo, mentre l’introduzione è affidata al Prof. Pietro Busetta,
Presidente Fondazione Curella – Dipartimento di Scienze giuridiche,
della Società e dello Sport Università di Palermo.
Le relazioni saranno del Prof. Piero Alessandrini, dell’Università
Politecnica delle Marche, del dott. Gianni Chelo, Regional Manager
Sicilia di Unicredit e Presidente della Commissione ABI-Sicilia, del
prof. Rainer Stefano Masera, già Ministro del Tesoro e docente
dell’Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma, del dott.
Salvatore Vitale, Presidente Banca Popolare Sant’Angelo.
Le conclusioni saranno svolte dal Prof. Gaetano Armao, Dipartimento di
Scienze Politiche e relazioni internazionali-Università di Palermo
Nell’occasione sarà presentato il volume G. Armao (a cura di), “La
riforme delle norme di attuazione dello Statuto siciliano in materia
bancaria”, Giappichelli, Torino, 2015.
Il credito assume un valore centrale per il rilancio del Mezzogiorno
in cui vive un terzo degli italiani che produce un quarto del prodotto
nazionale lordo, ma rimane il territorio arretrato più esteso e più
popoloso dell’area dell’Euro. Nel frattempo gli investimenti pubblici
nel Sud decrescono sia in forma diretta che in compartecipazione con
l’UE, aggravando un divario che ha assunto una dimensione preoccupante.
Senza credito ed investimenti il Mezzogiorno e la Sicilia, non possono
ripartire, e la flebile crescita che già si manifesta nel centro-nord
rischia di restare un miraggio nel Sud e questo mentre nuove misure di
sostegno finanziario vengono approntate dal Governo nazionale per
quattro banche del centro-nord (d.l. “Salva banche” n.138/2015),
nonostante il recepimento della direttiva UE 59/2014 e dopo il
salvataggio di MPS.
In un Paese sempre più divaricato si tratta quindi di costruire nuovi
strumenti finanziari ed occasioni per alimentare la crescita del
Mezzogiorno a partire da interventi da innestare nel c.d. “Piano
Juncker” elaborato dalla Commissione UE e da quelli – sin qui
purtroppo solo sommariamente descritti – del c.d. “Masterplan per il
Mezzogiorno” del Governo nazionale.

Visite: 523

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI