Palermo, Nyumba Yangu – Cene Solidali in Giardino

Nyumba Yangu è un termine swahili. Significa Casa Mia. Un termine che rimanda all’esperienza associativa con Tulime Onlus (www.tulimeonlus.org), ai viaggi in Tanzania e ai ricordi legati a quella terra lontana dalla terra rossa. Si richiama però anche alla dimensione domestica e più intima, propria dell’abitare. Una casa di campagna nel territorio di Carini, luogo di ritrovo, riflessione e relax all’ombra degli alberi da frutto, sotto la grande veranda o nel giardino, tra le arnie, il pollaio e l’orto. Un luogo di silenzio e pace, in cui si possono assaporare sapori nostrani, ritrovandosi seduti accanto a persone nuove che ancora non si conoscono, ma che posso diventare piacevoli commensali e, perché no, anche nuovi amici. Nyumba Yangu è un nuovo modo di vivere la condivisione attraverso cene solidali ed altri eventi. Al centro, dunque, il mangiare sociale, ma anche l’aspetto umano e intimo, con la curiosità di scoprire una cucina e una casa nuova. Momenti di scambio, comunicazione e conoscenza attraverso l’armonia dei sapori: è quindi questo il senso Nyumba Yangu.

Si inizia con quattro cene solidali. Tutte le cene hanno lo scopo di raccogliere fondi a favore dell’Associazione di Cooperanti Tulime Onlus, i cui progetti vengono presentati all’inizio di ogni cena. Ogni cena è dedicata ad un progetto diverso e c’è la possibilità, tramite skype, di conoscere i responsabili dei progetti (anche non siciliani) che vi racconteranno qualcosa di più su Tulime Onlus e sul progetto in questione, condividendo a distanza il momento della cena come se fossero anche loro ospiti della serata.

Le cene sono “cene di casa” in cui gli ospiti vivranno una dimensione domestica e si svolgeranno nel rigoglioso giardino della casa. Sono aperte ad un numero massimo di 12 commensali. La prenotazione deve avvenire entro tre giorni dalla cena, con preghiera di impegno a non disdire, visto il numero ridotto di partecipanti previsto. La maggior parte dei prodotti che vengono cucinati nelle ricette proposte sono a kilometro zero, direttamente coltivati e raccolti dall’orto, dal pollaio e dalle arnie del giardino. Le ricette sono homemade: traggono ispirazione dai viaggi, dai colori della natura, dalla propria creatività e dallo scambio di saperi tra amiche e parenti.

Coloro che possiedono la tessera associativa di Tulime Onlus per l’anno corrente possono usufruire di uno sconto del 10% sul costo della cena. Per coloro che vorranno tesserarsi durante la cena, lo sconto sarà del 20%. Il tesseramento ha un costo di 25€ e, oltre a rendere partecipe la persona alla vita associativa, consente uno sconto su tutte le iniziative e i laboratori organizzati da Tulime Onlus.

Per i più piccoli: se i commensali desiderano portare con loro i propri bambini è previsto un menù speciale al costo di 15€, compreso l’intrattenimento (con un minimo di 5 bambini).

Per partecipare basta scrivere una mail all’indirizzo veronica.schiera@gmail.com – T: +39 333 2033547.

Tutte le cene si svolgeranno alle 21, a Carini, Walden – Via dei Leoni 22

I menù possono subire piccole variazioni dell’ultima ora in base ai prodotti freschi disponibili in quel momento nell’orto di casa.

16 luglio 2016

Cena a base di pesce

Costo: € 28 a persona (comprese le bevande)

Oltre a coprire le spese per la cena, il ricavato verrà destinato al progetto Distretto Frutticolo nel villaggio di Pomerini, in Tanzania, illustrato nel corso della serata.

Menu

Alici allinguate con confettura di limoni di Carini

Cous Cous di pesce alla pantesca con ortaggi della casa

Tortini di spatola agli agrumi, mandorle e capperi

Gelatina di cannella con granella di pistacchi

Acqua di fonte ai petali di fiori eduli, Zibibbo secco

Limoncello della casa e Passito di Pantelleria offerto dall’azienda agricola Giovanni Bonomo

Pane a lievitazione naturale preparato in casa con farina di grano antico macinata in casa

Calendario:

30 luglio 2016

Cena mista

Costo: € 25 a persona (comprese le bevande)

10 settembre 2016

Cena vegetariana

Costo: € 25 a persona (comprese le bevande)

Tulime Onlus, che in lingua swahili vuol dire Coltiviamo!, è presente in Tanzania, in Uganda e Nepal promuovendo tramite i suoi interventi i principi della “cooperazione di comunità”, quindi l’incontro fra territori e persone per conoscersi, arricchirsi reciprocamente in un continuo scambio di saperi ed esperienze; proponendo l’idea alternativa dell’adozione non dei singoli bambini, ma di interi villaggi; realizzando progetti in cui le comunità sono attori centrali dei processi di trasformazione, al fine di offrire un aiuto completo la cui sostenibilità nel tempo è basata sull’appropriazione, da parte della popolazione locale, delle risorse e delle conoscenze offerte. Ogni intervento non mira a lasciare qualcosa, ma a creare insieme qualcosa, affinché esso non sia basato sull’assistenzialismo, ma sulla ownership della comunità locale. Grazie all’impegno di volontari e sostenitori, l’associazione offre supporto all’agricoltura e all’allevamento, favorisce progetti di microcredito, di mercato equo-solidale per favorire lo sviluppo dell’artigianato locale, interviene a favore della salute delle comunità e delle persone, in particolar modo di coloro che sono affetti da disabilità ed albinismo. Tulime Onlus lavora anche nel campo della sostenibilità e tutela ambientale, della gestione delle risorse, dell’istruzione, sostenendo il sistema scolastico con l’erogazione di borse di studio, campagne di informazione e sensibilizzazione, la costruzione di scuole e il sussidio per le famiglie dei villaggi che accolgono gli orfani. L’associazione promuove programmi di Servizio Volontario Europeo dal 2012 ed è stata accreditata al Servizio Civile Nazionale da aprile 2014.

Tulime Onlus si dedica anche al turismo consapevole, ai tirocini, alle tesi, agli stage, all’organizzazione di eventi, mostre, convegni e concerti con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche che affronta nei suoi progetti.

Visite: 525

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI