Palermo LA PITTURA TRA STOFFE E BROCCATI: DOMENICA INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DI SEBASTIANO CARACOZZO

LA PITTURA TRA STOFFE E BROCCATI:
DOMENICA INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DI SEBASTIANO CARACOZZO
PRESSO LA CHIESA DI SANTA CRISTINA LA VETERE A PALERMO
NELL’AMBITO DE “L’ITINERARIO DEI CAVALIERI E PELLEGRINI”
A CURA DI ITIMED

13 dicembre 2017

Un pellegrinaggio urbano che conduce i partecipanti alla scoperta di storie avvincenti sulle tracce di cavalieri e pellegrini medievali, lungo le vie del centro storico di Palermo.
Torna a grande richiesta, dopo il tutto esaurito registrato in occasione de “Le Vie dei Tesori” , l’“L’Itinerario dei Cavalieri e dei Pellegrini” a cura di ItiMed : un percorso che si snoda attraverso la cornice di pregevoli opere architettoniche, avvolte dal fascino e dal mistero, partendo dalla Chiesa normanna di Santa Cristina La Vetere fino all’Oratorio serpottiano di Santa Caterina d’Alessandria, passando dalla Chiesa capitolare di San Cataldo.
Il raduno dei partecipanti è previsto per le 9 : 30 di domenica 17 dicembre a Santa Cristina: oltre alla visita della Chiesa, un momento particolarmente significativo è rappresentato dalla degustazione del “biscotto del pellegrino”, ideato da ItiMed, che riproduce il sapore delle antiche prelibatezze degustate dai viandanti lungo il cammino; non a caso, il filo rosso che lega le tappe dell’itinerario è quello del pellegrinaggio, congiuntamente al tema dell’accoglienza promossa, nel Medioevo, dagli Ordini cavallereschi.
All’inizio del percorso , che si concluderà alle 13:00, inoltre, i partecipanti riceveranno i passaporti di viaggio sui quali sarà apposto un timbro per ogni tappa raggiunta, come in un vero e proprio pellegrinaggio.
Sempre all’interno della Chiesa di Santa Cristina La Vetere, sarà possibile ammirare alcune opere dell’eclettico pittore di origini messinesi Sebastiano Caracozzo, che rimarranno visitabili fino al 7 gennaio prossimo.
La nota distintiva dell’artista, che vive e lavora a Palermo, è l’utilizzo di stoffe e brocati che caratterizzano le sue creazioni, che hanno ricevuto critiche lusinghiere da parte di autorevoli esponenti del mondo della cultura quali l’editore e poeta Tommaso Romano, per il quale “l’incanto delle opere di Caracozzo va oltre le mode e le ideologie imperanti… Il cuore di chi vede e osserva è finalmente in condizione di comprendere che il sacro si può cogliere in profondità, entrando in relazione con l’essenza autentica, senza tempo nè mode”.
L’itinerario ha un costo di 12 euro a persona, inclusivo di biglietti per la visita dei monumenti e della mostra, auricolari, guida autorizzata e degustazione; per garantirsi la partecipazione è obbligatoria la prenotazione con pagamento anticipato.
I biglietti possono essere acquistati con bonifico bancario sul conto corrente di ItiMed presso la sede di Palermo della Banca Credito Siciliano in via Siracusa n.1/E con la causale: “partecipazione itinerario 17.12.2017” ( il codice IBAN è IT54I0301904609000008260505) oppure presso lo Spazio Cultura della Libreria Macaione, Via Marchese di Villabianca 102.
Per informazioni chiamare i numeri 348/3394617 – 389/0935065 o inviare una mail a info@itimed.org ; è inoltre possibile consultare il sito www.itimed.org oppure visionare la pagina facebook Itimed-itinerari del mediterraneo.
Il prossimo 28 dicembre ItiMed rivolgerà gli auguri di buon 2018 a soci, iscritti e simpatizzanti con un evento speciale che avrà quale protagonista il “meusaro” Nino ‘u Ballerino nelle insolite vesti di “pellegrino”.

Cenni su Sebastiano Caracozzo

Pittore realista dalle doti artistiche non comuni, Sebastiano Caracozzo nasce a Mistretta (Me), ma vive e opera a Palermo. Si avvicina al disegno da autodidatta sin da piccolo per proseguire successivamente con il colore e le tecniche miste, coltivando la sua passione per l’arte con immenso amore e particolare creatività.
Dipinge su sete, legni e broccati e da alcuni anni inserisce nei suoi dipinti anche materiali di risulta come stoffe, carte da parati, spartiti musicali, merletti.
Al proprio attivo annovera numerose e prestigiose esposizioni: le mostre alla Fiera-Arte di Forlì, a Catania, Agrigento, Bergamo e Palermo.
Proprio nel capoluogo siciliano, nel dicembre 2015, si è svolta la personale “Maria di Nazareth”, dedicata alla Madonna, molto apprezzata dal pubblico e dalla critica.
Un riconoscimento degno di nota è quello ricevuto a Fondi (LT) della cui commissione era presidente il noto critico e scrittore Maurizio Calvesi.
Alcune opere di Caracozzo si trovano attualmente presso l’Arcivescovado di Palermo, il Museo degli Angeli a Brolo e la pinacoteca della Chiesa di San Matteo a Palermo.
Tra le ultime attività dell’artista va sottolineata la partecipazione alle opere di Misericordia che si svolgeranno alla Cattedrale di Palermo e, in seguito, a Roma in visione del Santo Papa Francesco.

Visite: 260

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI