Palermo: “La Passione di Cristo” rivive nel centro storico

“La Passione di Cristo”, rivive nel centro storico di Palermo

La Confraternita di Maria SS. Addolorata,

i cosiddetti“Fornai”, mette in scena la sacralità pasquale.

Vivere “La Passione di Cristo” attraverso, la sacralità della rappresentazione, messa in scena dalla Confraternita di Maria SS. Addolorata. Noti ai fedelissimi e alla gente come i “Fornai”, ripropongono per le festività pasquali, i momenti salienti del calvario di Cristo, tra la gente del centro storico di Palermo, nel quartiere popolare dell’Albergheria. Per l’occasione ogni anno, intensa è la partecipazione della cittadinanza e non solo, per assistere ad un evento mistico e suggestivo nell’ambito della Settimana Santa ed emozionare e rivivere la passione, la morte e la resurrezione di Gesù Cristo. La Congregazione, fondata nel 1922, si distingue, rispetto alle altre realtà presenti nel territorio, per la particolare e toccante rappresentazione della Passione di Cristo, curata nei dettagli, con scene altamente coreografiche ed uniche. La manifestazione ha il suo inizio con la Domenica delle Palme, il 9 aprile a partire dalle 9.30, con l’ingresso di Gesù a Gerusalemme e il popolo in festa che lo accoglie; il Giovedì Santo, 13 aprile, si inizia alle ore 16.00, per vivere insieme, il momento cupo e triste, dell’Ultima Cena, l’arresto e la condanna di Gesù Cristo. Il Venerdì Santo, 14 Aprile, alle ore 15.30, prende vita la drammatica Passione di Cristo, tra musiche struggenti, testi e particolari trucchi teatrali per contemplare il Figlio di Dio, crocifisso, accompagnato dalla tradizionale processione del Cristo morto e della Madonna addolorata, che lo segue sino alla sepoltura, percorrendo le strade e i vicoli del centro storico. Il giorno di Pasqua, 16 Aprile, ore 17.00, l’atmosfera mesta, si trasforma in festa, il Cristo risorge ed incontra Maria, sua Madre, donando il suo amore all’umanità, ancora una volta.

Visite: 77

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI