Palermo, alla scoperta in notturna del Mercato Ittico

ITTICO_LAB E L’ASSESSORATO ALLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE DI PALERMO PRESENTANO “UNA NOTTE AL MERCATO”: ITINERARIO NOTTURNO ALLA SCOPERTA DEL MERCATO ITTICO E DELLA CHIESA “DEI PESCATORI”.
Venerdì 26 maggio il Co-working/Laboratorio pubblico “IttiCo_Lab” di Palermo di concerto con l’Assessorato comunale alle Attività Produttive, “riaprono” al pubblico il Mercato Ittico di Palermo per l’evento culturale “Una notte al mercato”. Nel corso della serata anche l’apertura del “gioiello sacro” ai pescatori di Palermo: la cripta di Santa Maria di Piedigrotta, situata all’interno del cuore pulsante del Mercato Ittico.
Palermo, 24 maggio 2017 – Un gioiello storico “nascosto” e riaperto alla città in una notte interamente dedicata alla promozione e al rilancio della “cultura marinara” di Sicilia. Una appuntamento aperto al pubblico in cui cultura, arte e tradizioni marinare dell’Isola si fondono insieme in un luogo che è il simbolo della tradizione palermitana legala al Mare e al pescato locale: il Mercato ittico di Palermo. E’ l’evento pubblico “Una notte al Mercato”, che i professionisti di IttiCo_Lab – selezionati con avviso pubblico dall’Assessorato comunale alle Attività Produttive lo scorso settembre 2016, per promuovere e rinnovare il Mercato Ittico del Capoluogo – presentano il prossimo 26 maggio a partire dalle ore 21,00 e che proseguirà sino all’alba.
Numerose le attività previste nel corso della serata, come la riapertura al pubblico della Chiesa “dei pescatori” (la cripta di Santa Maria di Piedigrotta), che seguono il percorso di rinnovamento del complesso del Mercato ittico e di promozione della cultura marinara di Palermo: “Da oltre sei mesi siamo impegnati nella ricerca e nella elaborazione di modelli di sviluppo e di rinnovamento, senza stravolgimenti funzionali, dello storico complesso di via Francesco Crispi– spiegano in una nota i professionisti di IttiCo_Lab – riaprire al pubblico e rendere fruibile un gioiello nascosto come la cripta di Santa Maria di Piedigrotta, luogo sacro ai pescatori e che sorgeva proprio nell’attuale sede del Mercato Ittico, era uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati di realizzare di concerto con il Comune di Palermo e le altre Istituzioni coinvolte. Crediamo che soltanto attraverso un’attività concertata tra enti pubblici e privati, che metta al centro la riscoperta dei luoghi storici di Palermo e la valorizzazione delle tradizioni nostrane – concludono – sia realmente possibile rilanciare anche economicamente il rapporto tra la città di Palermo e il proprio Mare”
Nel corso della “notte al Mercato” visite gratuite alla cripta di Santa Maria di Piedigrotta (su prenotazione), ma anche incontri, concerti, esposizioni e proiezioni a tema, che avranno come filo conduttore le “tradizioni marinare” di Sicilia e che si concluderà con la visita alla sala vendite, dove sarà anche possibile acquistare il pescato del giorno.
L’appuntamento con “Una notte al Mercato” avrà inizio alle ore 21,00 con i saluti istituzionali dell’Assessore alle Attività Produttive, Giovanna Marano e la presentazione dei Progetti confluiti nel programma di IttiCo_Lab. A seguire una “doppia” proiezione, con i filmati “Palermo telling” (regia di Cristiana Di Giampietro) e “Borgo Vecchio Factory” (regia di Claudio Esposito).
A partire dalle ore 22,00 spazio alla musica con “L’omino” e la band dei “Blue Kasmir” e con le proiezione dei docu-film offerti dal Centro regionale di informazione e documentazione (Crid): “Storia di un borgo marinaro” di Maurizio de Francisci e “Ultima tonnara” di Salvo Cuccia. A seguire anche la proiezione del video dedicato alla “biodiversità marina” a cura dell’Area Marina Protetta “Isole Egadi”. Durante il corso della serata anche la possibilità di visitare l’esposizione pittorica “Pare Vivu” di Niki Nicchita e “Palermo e il Mare”, a cura degli allievi del liceo artistico “Damiani Almeyda” di Palermo. A disposizione dei visitatori materiale informativo sulla biodiversità marina locale e sui progetti di rigenerazione urbana a cura di Slow Food (condotta di Palermo), l’Associazione WePush.org, Idimed (Istituto per la Dieta Mediterranea) e dell’Area Marina Protetta delle Egadi e di Capo Gallo – Isola delle Femmine.
Per concludere – a partire dalle ore 04,00 e sino alle ore 06,30 – apertura al pubblico delle aste del pesce con possibilità di acquisto del pescato del giorno.
Per prenotare le visita alla cripta di Santa Maria di Piedigrotta, telefonare al numero 091/ 7404659 dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30.

Visite: 158

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI