Oltre 30 DJ per raccontare la storia della Movida ennese: al via il progetto “Star Gate”

Oltre 30 Dj di diverse generazioni per raccontare la Movida Ennese degli ultimi 40 anni. Saranno quelli coinvolti nel progetto “Star Gate” e che prenderà il via il prossimo 30 marzo con la prima di una lunga serie di serate allo Spazio Enna in piazza Scelfo. A promuovere questa bella idea, uno dei Dj di nuova generazione, Mario Puglisi e Antonio Triccarichi con la collaborazione di Spazio Enna e della locale Radio Beddaradio. “E’ un bel progetto che sta crescendo di giorno in giorno – commenta Antonio Triccarichi – e sono convinto che alla fine i DJ che aderiranno saranno più di 30”. Nei prossimi giorni saranno rese note notizie più precise sia sulla prima serata che sull’intero progetto.

Creare un ponte musicale e non solo tra diverse generazioni. E’ quanto prevede il progetto Star Gate, promosso da Mario Puglisi e Antonio Triccarichi che farà il suo esordio con la prima serata il prossimo 30 marzo allo Spazio Enna in Piazza Scelfo. E il luogo prescelto per cercare di costruire questo ponte è la discoteca con la musica nelle varie generazioni. “Un DJ passa gran parte della sua giornata ad ascoltare musica, averne una conoscenza a 360 gradi – commenta Antonio Triccarichi – per poter dare nelle sue serate una vasta scelta musicale anche di generazioni diverse”. Per avviare questo progetto però c’è bisogno di un importante lavoro di squadra. “La collaborazione in squadra è, una delle più grandi strategie per un iniziativa – continua – fin da bambini, ci insegnano che tutto quello che facciamo da soli non ha mai lo stesso valore di quello che potremmo fare insieme ad altre persone. Il lavoro in squadra, ha una cosa importantissima quella di poter avere maggiore conoscenza, abilità, ed ognuno può dire opinioni diverse. In un gruppo,ognuno mette in gioco le sue capacità e i propri pensieri. Ogni gruppo dovrebbe essere messo nella condizione di trovare il suo equilibrio. A volte può voler dire eleggere leader se così si può definire e assicurargli il controllo, altre volte lasciare libera ogni persona di essere rappresentante di se stessa. Spesso, serve a fare in modo che ognuno possa esprimersi al meglio”. Cosa rappresenta Star Gate. “Stiamo esprimendo la volontà di creare un iniziativa per noi, per la nostra città. Stiamo cercando di riunire tre generazioni molto toste. Non è una impresa semplice come accade per i migliori progetti ma ce la faremo”. Partner del progetto anche Spazio Enna, la location dove si terranno le serate e Bedda Radio “Nell’umiltà nascerà il cambiamento – conclude – siamo tutti sulla stessa lunghezza d’onda”.

Visite: 897

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI