Non corrette relazioni sindacali: la Uil Sanità Ennachiede l’intervento del Prefetto

La scrivente organizzazione sindacale comunica a tutti i lavoratori ed all’utenza dell’ Azienda Sanitaria Provinciale di Enna che in data odierna si e’ tenuta l’ennesima riunione sindacale in cui doveva approvare uno strumento di programmazione finalizzato ad un duplice obiettivo ,migliorare la gestione dei processi concernenti all’esercizio della funzione sanitaria e socio sanitaria con atti di programmazione finalizzati alla gestione delle risorse umane, e portare a termine tutte le legittime aspettative dei lavoratori.

Negli anni precedenti , l’amministrazione dell’ Azienda Sanitaria Provinciale di Enna ha dimostrato di avere una diversa visione nell’organizzazione aziendale, di fatto adottando due pesi e due misure nei confronti dei lavoratori della Dirigenza Medica e del Comparto Sanità.
Nello specifico, sono stati conferiti incarichi di sostituzione di dirigenti di struttura complessa ( Primari ) , di dirigenti di struttura semplice , incarichi di Direttori di Dipartimenti , il tutto in totale assenza del contratto integrativo aziendale della Dirigenza Medica Sanitaria Professionale Tecnica e Amministrativa obbligatorio per legge, senza rilievi importanti di chi avrebbe dovuto vigilare , visto le numerose segnalazioni inviate dalla scrivente organizzazione sindacale’’ Collegio dei Revisori Aziendale- Asp Enna’’ .
Le gerarchia delle fonti del diritto , le norme imperative di legge ed i contratti collettivi nazionali di lavoro non rimettono al libero arbitrio delle Amministrazioni Territoriali ne di alcune organizzazioni sindacali l’adozione di alcuni istituti contrattuali secondo logiche interpretative , ma impongono il rispetto delle norme a tutela
dell’ ‘ottimizzazione dei servizi assistenziali in cu s’intercalano anche legittime aspettative dei lavoratori secondo processi di performance e meritocrazia.
La madre giuridica che regola quando sopra enucleato e’ la Costituzione Italiana ,’’ vedi art 28, art 97 .’’
In ultimo, considerato che dagli atti deliberativi pubblicati nel sito intranet aziendale dell’Asp 4 di Enna si evince una disparità comportamentale da parte della Pubblica Amministrazione tra l’area della dirigenza e l’area del comparto . la scrivente organizzazione sindacale , dichiara lo stato d’agitazione, e nel contempo

chiede

l’intervento di Sua Eccellenza il Prefetto di Enna al fine di riportare in seno all’Azienda Sanitaria di Enna , serenità , ottimizzazione e miglioramento dei processi assistenziali, pari dignità dei diritti dei lavoratori , legalità contrattuale, e non per ultimo il corretto utilizzo dei fondi pubblici del personale della Dirigenza Medica e del Comparto Sanità , in quanto i fondi contrattuali sono fondi pubblici .

Visite: 510

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI