Nocosia, dopo 165 anni si ripropone l’evento della Casazza

Le Casazze sono rappresentazioni itineranti figurate, con personaggi in costume d’epoca divisi in gruppi simboleggianti episodi dell’Antico e del Nuovo Testamento. Ebbero origine a Genova e il termine “CASAZZE” deriva dal nome di alcuni edifici (casacce) dove ebbero sede le compagnie dei disciplinanti o flagellanti, formatesi nel capoluogo ligure intorno al 1260.

 

In Sicilia, si era diffusa nel Cinquecento grazie alle strette relazioni commerciali tra Genova e Palermo e quella di Nicosia era probabilmente la più grandiosa. come riferisce S. A. Guastella (sec. XVII)

Alla fine dell’ottocento la Casazza di Nicosia, era composta da 35 scene del Vecchio e del Nuovo Testamento, veniva rappresentata il giovedì santo e durava circa 12 ore con la partecipazione di oltre 3000 figuranti. Questo grandissimo evento portava a Nicosia più di 15.000 visitatori.

 

La Casazza fu descritta dettagliatamente nei dialoghi e nelle scene, come in una vera e propria sceneggiatura, dal Protonotaro Apostolico della chiesa di San Nicolò don Santo De Luca che ne fornì una dettagliata descrizione, ripresa ai giorni nostri nel libro curato da Giovanni D’Urso e Salvatore Lo Pinzino: “La Casazza di Nicosia”.

Far rivivere per le strade di Nicosia, dopo 165 anni parte di questa antica manifestazione, è un sogno che sta per diventare realtà, un evento che nella prima riedizione 2016, vedrà coinvolto il mondo associativo nicosiano e “TUTTI GLI UOMINI DI BUONA VOLONTÀ” che si stanno offrendo volontari per quello che sarà un evento nicosiano fra i più importanti del 2016.

Visite: 314

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI