Nell’ambito dell’iniziativa 30 Libri in 30 Giorni si presenta a Marianapoli il volume “I Campanari. Grandi rocce artificialmente forate e astronomicamente orientate”

Nell’ambito dell’iniziativa 30 Libri in 30 Giorni si presenta a Marianapoli il volume “I Campanari. Grandi rocce artificialmente forate e astronomicamente orientate”

Nell’ambito dell’iniziativa “30 Libri in 30 Giorni” si presenta martedì 3 Aprile 2018 alle ore 17,00, presso la Sala conferenze GAL, in Corso Vitt. Emanuele a Marianopoli, il volume di Ferdinando Maurici, Alberto Scuderi e Vito Francesco Polcaro “I Campanari. Grandi rocce artificialmente forate e astronomicamente orientate nel territorio a sud di Monte Iato”. La manifestazione è promossa da BCsicilia, Pro Loco e Comune di Marianapoli. Dopo l’introduzione di Salvatore Noto, Sindaco di Marianopoli e di Rita La Monica, Vice Presidente regionale di BCsicilia, è previsto l’intervento dell’architetto e storico dell’arte Carmelo Montagna. All’incontro saranno presente gli autori. A conclusione della presentazione un intervento musicale a cura di Emanuele Anzalone al clarinetto e di Gaetano Salamone alla chitarra classica. Per informazioni: Email: segreteria@bcsicilia.it Tel. 346.8241076 – Fb: BCsicilia – Tw: BCsicilia.
Il Libro
Il testo ha il pregio di aprire “ufficialmente”, dopo decenni di ricerche, una pagina nuova nella preistoria siciliana, che si aggiunge come capitolo inatteso al quadro mondiale dei monumenti a valenza archeoastronomica. Si rivelano scenari innovativi per la comprensione dei segni rupestri monumentali di un’antichissima Civiltà, operante anche in Sicilia, che diversi elementi porterebbero ad identificare ipoteticamente con la Cultura di Castelluccio della prima Età del Bronzo; che realizzò “fori” in grandi rocce, e cogliere il momento del sorgere o del calare del Sole in corrispondenza dei Solstizi.
Gli autori:
Ferdinando Maurici, storico, autore di fondamentali opere su arte, architettura e castelli del Medioevo siciliano, ricercatore e professore universitario in archeologia e in storia dell’Architettura. E’ stato Direttore del Parco archeologico di Monte Iato ed è attualmente Direttore del Museo Regionale di Palazzo d’Aumale a Terrasini.
Alberto Scuderi, Ricercatore e cultore appassionato di Archeologia, ha organizzato e diretto decine di campagne di scavo in Sicilia, in Romania, Oman, Tunisia, in collaborazione con Università straniere di Svezia, Norvegia, USA. E’ membro collaboratore dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria di Firenze. E’ in atto Direttore Regionale e Vicedirettore Nazionale dei Gruppi Archologici d’Italia e componente della Giuria della rassegna Festival del cinema Archeologico “Premio Città di Agrigento”.
Vito Francesco Polcaro, Ingegnere aerospaziale e matematico, Ricercatore associato presso l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziale dell’INAF, membro di varie strutture di ricerca accademica di Università italiane ed estere, fra le quali la NASA. Autore di circa 300 pubblicazioni scientifiche, dall’astrofisica delle alte energie e tecnologie aerospaziali all’archeoastronomia. Per questa disciplina di frontiera è membro del Comitato Direttivo della Società Italiana di Archeoastronomia.
Giulio Magli, che presenta l’opera, è autore di opere fondamentali del settore. Professore ordinario di Fisica Matematica e docente di Archeoastronomia al Politecnico di Milano.

Visite: 111

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI