Nasce il Tg del Turismo, condotto da Patrizio Roversi e Syusy Bladi

da Milano Michele Pizzillo

Turismo non è solo la mostra di Giotto o di Leonardo. Expo o grandi fiere o manifestazioni nazionali. Anzi, è anche questo ed altro ancora. Cioè, la scoperta di tutto quello che c’è attorno a casa propria, magari con itinerari ben raccontati o ben ripresi; la possibilità di essere informato su sagre e, ovviamente, di parteciparvi; la conoscenza di prodotti tipici e di cosa questi rappresentino per il territorio. Insomma, basta poco per conoscere tutta l’Italia; non solo quella che si appassiona ai grandi artisti del passato.

Sinora mancava un contenitore della bellezza italiana. A sopperire a questa manchevolezza, tre anni fa ci hanno pensato quattro imprenditori e un gruppo di giornalisti bresciani con la fondazione di uno strumento che permettesse di conoscere l’Italia del turismo, quella che riesce a creare posti di lavoro grazie alla bellezza diffusa lungo lo Stivale. Cioè Travelnews24, che dal 13 settembre 2013 è online e che oggi parla in 7 lingue e grazie al servizio di geolocalizzazione concordato con i comuni, mira a valorizzare anche il patrimonio italiano meno conosciuto. Per esempio, dicono alla redazione di Brescia della web-tv, sei a Forli? Nello spazio “il Comune ti invita” si trovano tutti gli eventi della zona e l’elenco di tutti i servizi di cui ha bisogno il viaggiatore.

Adesso è nato anche il primo “tg del turismo”, condotto da Syusy Blady e Patrizio Roversi. E, com’è facile prevedere, con la simpatica coppia di conduttori, il turismo diventa cronaca. Attraverso il racconto dettagliato delle migliaia di sagre divertenti, curiose e interessanti organizzate ogni anno in tutta Italia e che quasi sempre non trovano i giusti canali perché possano essere conosciute e attrarre turisti, non solo italiani. Dice Syusy: “Ogni trenta turisti che visitano un paese, partecipano ad una sagra, nasce un nuovo posto di lavoro. Quindi, è un patrimonio che va sfruttato per incrementare la crescita economica di piccoli borghi e di grandi città. Se poi ci aggiungiamo il turismo del vino e i viaggi nelle tipicità gastronomiche italiane, beh, secondo Roversi, se ne avvantaggerebbe tutta l’Italia”.

(Un momento della conferenza stampa)

La mappa degli eventi di carattere turistico del nostro Paese presenta appuntamenti settimanali diversi addirittura anche nell’arco di pochi metri quadri, con programmi sempre differenti in termini di enogastronomia, folklore, cultura, arte, storia, religione e oltretutto espressione dei valori del territorio. Si sono detti i fondatori e i giornalisti di Travelnews24 insieme al duo Blady-Roversi poco prima e durante i mesi di Expo, sedendosi attorno ad un tavolo per mettere a punto qualche programma per la loro web-tv. È venuto fuori il primo “tg del turismo” che, come è stato illustrato nel corso della conferenza stampa tenuta a Milano nelle sale del Diana Majestic hotel, vedrà impegnata la coppia di conduttori televisivi a condurre questo originale tg, che nelle edizioni del giovedì e del venerdì informeranno dettagliatamente sugli appuntamenti del weekend. “Al centro della nostra attenzione – dice Roversi – ci saranno soprattutto gli eventi più originali e fuori dai soliti itinerari per contribuire alla valorizzazione dell’offerta turistica dello Stivale in tutta la sua ricchezza e varietà”. E, così, sagre, mostre, fiere, feste da non perdere avranno la vetrina dove mettersi in mostra.

Alla base dell’idea del tg del turismo ci sono alcune ricerche che rileverebbero secondo l’agenzia Ansa, che il 75,56% degli italiani cerca notizie turistiche vere e facili da trovare come motivo di viaggio. Secondo la Doxa, il web ha cambiato il modo di fare vacanze: il 44% cambia destinazioni in base alle informazioni turistiche che trova sul web e il 72% cerca informazioni su destinazioni italiane. Mentre “Il Sole 24 Ore” sintetizzando uno studio di Astoi, l’associazione dei tour operator, il 71,1% dei turisti organizza tutto da solo sui siti internet. E l’altro quotidiano economico italiano, “Italia Oggi”, citando Audiweb, evidenzia che nel web è sempre più l’ora delle news.

Insomma lo slogan potrebbe essere “trovo, leggo … prenoto”. Infatti la notizia di una manifestazione turistica o culturale, di un festival, di un evento, di una mostra, di una iniziativa enogastronomica mi convince? Subito prenoto una camera d’albergo, un volo, un treno, un agriturismo, un ristorante, un B&B, una visita al museo, una degustazione in cantina o nell’oleificio.

Fonte; Cronache di Gusto

Visite: 488

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI