Musicisti, cantanti e attori ennesi uniti nella lode a Dio: messa degli artisti domenica al cinema Grivi

Per la prima volta le porte del cinema Grivi di Enna si aprono alla celebrazione di una messa. Domenica 13 marzo alle 11 il palco della sala Tornatore si trasformerà in altare, la platea in assemblea dei fedeli e il cinema in luogo di preghiera per la Messa degli artisti, un impegno per la quaresima dell’anno giubilare della Misericordia a unire le forze per offrire a Dio lodi cantate e suonate con arte, letture e preghiere interpretate da attori, allestimenti artistici curati da esperti del settore e danze che accompagnano alcuni momenti della messa.

Alla liturgia, fortemente voluta dalla padrona di casa, Cettina Emmi, e celebrata da don Giuseppe Rugolo e concelebrata da don Massimiliano Di Pasquale, sono stati invitati a partecipare Deborah Sapienza, segretaria dell’Anec (Associazione nazionale esercenti del cinema) della Sicilia, e Massimo Caminiti, presidente nazionale del Cinit (Cineforum italiano).

Per un’ora, gli artisti invitati a prendere parte alla messa, rinunciano ad applausi, glorie, compensi, per offrire i proprio talenti al servizio di Dio. Coinvolti nella celebrazione come musicisti, cantanti e attori Max Busa, Nicola Merlisenna, Davide Campisi, Fabio Di Fina, Sebastiano Occhino, Gabriella Occhino, i Zitani (Gaetano Libertino, Lucio Giunta, Guglielmo Ingrà, Maria Rita Casalino, Carla Vinciguerra, Vincenzo Millunzi, Calogero Gigliotta), Ilaria Lombardo, Mario Mantegna, Duilio Greca, Oriana Cardaci, Francesca Incudine, Carmelo Colajanni, Claudio Moscato, Stefano Termini, Giuseppe Tanteri, Elisa Di Dio, Carlo Greca, Patrizia Fazzi, Davide Vaneria, Ivana Antinoro, Carmelo Danzè. Danze a cura della Scuola di danza Centro new dases di Grazia Castronovo, Luca Manuli cura l’allestimento dei doni dell’offertorio (che richiamano le sette arti e vengono portati all’altare dallo stesso Manuli, Rina Menzo, Giusy Severino, Antonella Barbera, Manola Turi ed Ennio Di Dio), Paolo Previti cura l’allestimento dell’altare, Antonio Cristaldi cura le immagini sacre che verranno proiettate sul grande schermo durante la messa, service audio di Andrea Ensabella.

Diversi gli artisti della città che parteciperanno alla messa come assemblea. Alla liturgia collaborano attivamente i giovani del progetto 360.

A volere e organizzare la Messa degli artisti è stato un piccolo comitato spontaneo formato da don Giuseppe Rugolo, Cettina Emmi, Elisa Di Dio e Mariangela Vacanti. “Era da tempo che desideravo portare la liturgia della messa all’interno del cinema di Enna in modo del tutto gratuito per i fedeli – racconta Cettina Emmi – ho incontrato l’entusiasmo di don Giuseppe, il sostegno don Massimiliano e la proposta di fare di questa messa un momento di preghiera degli artisti ennesi arrivata da Mariangela, non senza il paziente apporto professionale di Elisa”.

La messa degli artisti rientra nel raduno-preghiera del gruppo giovani 360 sul tema “Chi è Dio?”, che prevede alle 10 nello stesso cinema Grivi la poesia “Franciulla, che cosa è Dio?” di Aleardo Aleardi, interpretata da Lorenza Denaro, la proiezione di un cortometraggio che dà il titolo alla mattinata (regia di Mario Soldati, sceneggiatura di Soldati, Diego Fabbri e Cesare Zavattini, pellicola restaurata dal Cinit) e la riflessione “Cercatori di Dio”, a cura dei giovani guidati da Elisa Di Dio. L’iniziativa fa parte del progetto Yes (Youth exsercises on the Spirit) della chiesa madre di Enna e che vedrà momenti di preghiera e celebrazioni liturgiche in diverse chiese e istituti scolastici della città fino al 18 marzo.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Visite: 2466

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI