Musica, il 2017 per l’autrice ennese Ilenia Navarra e la sua “squadra” si apre alla grande

Anche per l’anno 2107 procede a gonfie vele l’attività musicale di Ilenia Navarra e della sua squadra di piccoli e grandi talenti.
I nuovi brani inediti affidati alle voci dei veterani ma anche dei nuovi innesti hanno già raggiunto palchi importanti collezionando ottimi risultati.
Ad aprire le danze è stato Domenico Barbera che, con il nuovo brano “Scuola Chiama” firmato da Navarra e Vicari ha piacevolmente sorpreso la giuria del celeberrimo festival di Castrocaro, ottenendo apprezzamenti addirittura dal cantate Povia. Il brano, portavoce di una tematica molto attuale, racconta dal punto di vista degli alunni i risvolti della legge del 13 luglio 2015, n. 107 meglio nota come “Buona Scuola”.
Le “big” Carlotta Vetri e Mariarita Campione hanno invece gareggiato, ben figurando, in occasione dell’Enna Festival, vetrina interessante che ha visto avvicendarsi sotto gli occhi attenti di una giuria importante capitanata addirittura da Mogol, numerosi giovani cantanti e cantautori.
Proprio pochi giorni fa, tre tra i più piccoli componenti della squadra hanno calcato il palco di uno dei festival internazionali per inediti più importanti: il Microfono d’Oro.
I due giovanissimi ennesi Martina Parisi e Giulio Assennato, assieme al talento messinese Greta Cacciolo (vincitrice dello Zecchino d’Oro nel 2016) hanno ottenuto consensi e vittorie. Al nuovo singolo di Greta dal titolo “Cento note, un sorriso” di Navarra e Vicari (e già disponibile su youtube con il video ufficiale) è andato il premio per il miglior testo della categoria Junior, mentre a “Sweet Cannolo” canzone scritta dagli stessi autori ed interpretata da Giulio Assennato è andato il premio per la miglior composizione musicale. Entrambi i brani saranno presto in vendita sulle piattaforme digitali mondiali disponibili per il digital download. Inoltre è
È proprio il piccolo Giulio, appena 8 anni la vera rivelazione di quest’anno. Il giovanissimo talento ennese ha già calcato numerosi palchi conquistando nella maggior parte dei casi il podio.
Cominciando dal festival Il palco dei talenti che ha avuto luogo a Ragusa, passando poi per il rinomato festival Città di Caltanissetta giunto alla 26° edizione in cui Giulio e Sweet Cannolo hanno sbaragliato un’agguerritissima concorrenza formata da tutti successi internazionali per poi bissare il successo con l’emozionante vittoria dell’Enna Festival nella categoria Enfant Prodige. Il percorso di Giulio e della sua canzone appaiono oggi inarrestabili, sicuramente grazie alla simpatia e bravura dell’interprete e all’originalità di “Sweet cannolo”, un vero e proprio inno alla Sicilia.
“Sono molto felice del percorso fin qui intrapreso” afferma l’autrice Navarra “Non è facile continuare a rimanere sulla cresta dell’onda con brani interessanti, né tantomeno trovare ragazzi talentuosi e disponibili ad intraprendere il percorso con i brani inediti”. “Tra l’altro”, continua “questo è stato un anno particolare per me, di crescita all’insegna di nuove collaborazioni artistiche con nuovi musicisti e arrangiatori”. Questo è stato anche l’anno in cui la Navarra ricopre le duplice vesti di autrice e compositrice di brani come “Questione di stelle” affidata all’interpretazione della bravissima ennese Martina Parisi e “Occhi, deserto e mare” interpretata dalla bolognese Matilde Zama, anche lei ex concorrente allo Zecchino d’Oro proprio nel 2012 quando anche Ilenia Navarra era in gara con “Lupo Teodoro”.
Il prossimo appuntamento a breve termine è fissato per l’8 luglio quando, a Nocera Superiore, il piccolo ragusano Biagio Meli rappresenterà l’intera squadra gareggiando in occasione del festival internazionale “Con tutti i bambini del mondo” con la canzone “Il mondo è” (di Navarra-Caruso).

Visite: 652

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI