Musica: i Camurria portano il RoccAgreste al Tenco di Cosenza

I CAMURRIA portano il “RoccAgreste” al Tenco Ascolta La band ennese si esibirà a Cosenza per la prestigiosa manifestazione organizzata dal Club Tenco  
Sabato 1 Ottobre, la band siciliana che ha inventato il Rock Agreste, avrà l’onore di esibirsi al Castello Svevo di Cosenza nell’ambito del format “Il Tenco Ascolta”, una delle più importanti iniziative del Club Tenco. Tale manifestazione, nata nel 2008, si sviluppa in una serie di appuntamenti annuali, in giro per l’Italia, durante i quali il Club invita ad esibirsi dal vivo alcuni degli artisti ritenuti più interessanti tra le centinaia che ogni anno spediscono il proprio materiale al Club. In questo caso, l’invito a partecipare, insieme ad altri tre artisti scelti tra centinaia di proposte, è arrivato direttamente dal direttore artistico del Club, Enrico De Angelis, il quale ha molto apprezzato il nuovo lavoro discografico della band e per questo motivo li ha fortemente voluti tra le Nuove Proposte del Tenco. L’ospite speciale della serata in cui si esibiranno i CAMURRIA – il cui ricavato sarà devoluto all’acquisto di attrezzature per disabili – sarà il cantautore Dario Brunori, che per l’occasione proporrà un tributo al grande Lucio Dalla.
Per i CAMURRIA, si tratta di un nuovo ed importante riconoscimento, l’ennesimo giunto successivamente alla pubblicazione di “RoccAgreste”, il nuovo concept-album della band. Il disco, pubblicato il 22 Aprile di quest’anno dalla storica etichetta catanese Viceversa/Seltz Recordz e distribuito in tutta Italia da Audioglobe, ha già raccolto molteplici consensi, oltre ad una serie di recensioni positive su riviste e testate specializzate, sia cartacee che on-line. Dopo la presentazione ufficiale avvenuta il Natale scorso, con un evento sold-out al Teatro Comune Garibaldi di Enna, il gruppo ha presentato il progetto attraverso svariati concerti, raccogliendo unanimi consensi, grazie anche ad uno spettacolo divertente e mai banale.
Il disco, la cui produzione artistica è stata direttamente curata dal cantante e chitarrista Biagio Mendolia, insieme al nucleo storico e creativo della band, composto dal bassista Enrico Coppola e dal chitarrista Alberto Spina, può essere definito un vero lavoro collettivo, grazie al contributo che diversi musicisti, oltre al batterista Salvatore Lo Verde, ed artisti siciliani (fotografi, attori, grafici e tecnici d’ogni tipo) hanno voluto offrire. La band ama definirlo “un inno alla vita, alla terra, all’amore e alla montagna. Un mondo immaginario, dove finzione teatrale e vissuto quotidiano s’incontrano e s’intrecciano fino a diventare indistinguibili. Un disco fuori moda, un progetto fuori dal tempo, prodotto in digitale, ma pensato in modo del tutto analogico”.
I CAMURRIA, nati nei primi mesi del 1999, hanno già pubblicato l’album Sedici Sudici Sadici (2004), gli Ep Camurria (2002) e Spaccamondo (2005) ed il DVD Camurria in Concerto (2009). In tutti questi anni, seppur animati dalla costante ricerca di forme espressive sempre nuove, non hanno mai abbandonato il forte legame con le proprie origini e la propria terra, tanto che anche il titolo dell’album gioca semioticamente con le parole “Rock” (agreste) – il genere inventato dalla band per sfuggire ad ogni classificazione – e “Rocca”, il luogo più elevato della montagna ennese, un tempo sede del Tempio di Cerere ed oggi uno dei luoghi più celebri e simbolicamente rilevanti di tutta la città. L’album, disponibile in tutti i negozi di dischi, digital store, piattaforme streaming e punti vendita autorizzati, può anche essere richiesto scrivendo all’indirizzo mail camurriaband@gmail.com o tramite la pagina ufficiale www.facebook.com/camurriaband.

Visite: 608

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI