Mpa-Pds all’Ars su contenzioso tra Regione e Stato

“L’avevamo previsto e purtroppo si sta avverando.
Con l’accordo capestro voluto e imposto dal PD, col quale in cambio di
una mancia da qualche milione di euro, il Governo regionale rinunciò
agli effetti di sentenze favorevoli alla Sicilia nel contenzioso fra
Regione e Stato fino al 2016, la nostra regione sta perdendo miliardi
di Euro.”
Mentre i comuni siciliani sono allo stremo e non riescono a garantire
servizi essenziali, mentre ci apprestiamo a correre a Roma per
l’ennesima volta col cappello in mano per chiudere il bilancio 2015,
mentre l’economia regionale agonizza, non ci possiamo permettere di
regalare a Renzi miliardi di euro che la Corte Costituzionale ha
riconosciuto essere del popolo siciliano.”
Penso che sia giunta ora che l’ARS, cui compete la predisposizione del
Bilancio della Regione, valuti con molta attenzione la validità
giuridica di quell’accordo che, è bene ricordarlo, fu sottoscritto
senza alcuna autorizzazione né della Giunta né dell’Assemblea.”

Lo ha dichiarato Toti Lombardo, deputato regionale del MpA che ricorda
che da maggio ha già depositato all’Assemblea Regionale Siciliana una
mozione per la disdetta dell’accordo. “Alla prossima conferenza dei
Capigruppo chiederemo che sia calendarizzata e, se ciò non dovesse
avvenire, ne trarremo le dovute conseguenze in sede di mozione di
sfiducia.”

Visite: 518

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI