Movimento Sicilia Nazione, su Emergenza Rifiuti nell’isola

Rifiuti: Conferenza Stato – Regioni approva decreto sui
termovalorizzatori con voto favorevole Sicilia. Sicilia Nazione,
“Autonomia umiliata da arroganza Renzi e da incapacità e complicità di
Crocetta”.

“Crocetta e Renzi ancora una volta hanno umiliato la Sicilia con lo
schema di decreto sui termovalorizzatori, appena votato dalla Conferenza
Stato – Regioni. Il premier non ha neppure ascoltato le proteste che
arrivavano dalla Sicilia e neppure le proposte di Crocetta che, per
mitigare l’impatto, proponeva sei termovalorizzatori più piccoli in
cambio dei due megaimpianti. L’esecutivo siciliano alla fine si è
persino reso complice esprimendo voto favorevole allo schema di
decreto”. A dirlo Gaetano Armao, coordinatore nazionale di Sicilia
Nazione commentando l’approvazione da parte della Conferenza Stato –
Regioni dello schema di decreto sui termovalorizzatori predisposto ai
sensi del cosiddetto Decreto Sblocca Italia del settembre 2014. “Sullo
Sblocca Italia – aggiunge Armao – pende la questione di legittimità
Costituzionale dopo l’impugnativa davanti alla Corte Costituzionale di
Lombardia, Veneto, Abruzzo, Calabria, Campania, Marche e Puglia e dalle
due province autonome di Trento e Bolzano.Malgrado questo si è preferito
procedere senza attendere il deliberato della Corte”. Secondo Sicilia
Nazione è completamente sbagliato il fondamento su cui si basa la
realizzazione dei termovalorizzatori, ovvero che la Sicilia sia fra le
peggiori regioni nell’ambito della raccolta differenziata. “Questo
ragionamento non sta in piedi – aggiunge Armao – perché se il problema è
la raccolta differenziata, è questa che va incentivata. Peraltro senza
raccolta differenziata l’incenerimento dei rifiuti è di fatto
antieconomico, oltre che potenzialmente pericoloso in quanto
l’incenerimento ad altissima temperatura produce nanoparticelle
finissime che sfuggono al controllo”. Per il movimento indipendentista
“non ha quindi alcun senso procedere alla costruzione di inceneritori
prima di aver messo in campo tutte le misure per la differenziazione e
la valorizzazione dei rifiuti, anche per il dimensionamento degli stessi
che non può che dipendere dalla previsione percentuale di rifiuti non
differenziati”. Sicilia Nazione avvierà una mobilitazione contro questa
decisione “sbagliata sul piano ambientale e sul piano istituzionale”.
“Chiameremo i siciliani a contrastarla con determinazione – conclude
Armao – e continueremo senza tregua la battaglia sul piano politico e
giudiziario contro una scelta divenuta una bega tra le poco
disinteressate correnti del Pd”.

Visite: 366

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI