MiniBasket: una bella manifestazione domenica scorsa al Palasport di Enna organizzata dalla Consolini Enna

I sorrisi e la partecipazione corposa dei genitori alle manifestazioni di Minibasket stanno diventando un habituè ad Enna. Nella mattinata di ieri, i piccoli cestisti ennesi, categoria Scoiattoli, hanno dato prova della loro continua crescita, davanti agli spalti gremiti del Palazzetto dello Sport. Ospiti, i minicestisti delle società “amiche” della Roncalli Piazza Armerina e Invictus Caltanissetta. Il triangolare di ieri, ha permesso ai tecnici dei tre centri, di valutare l’operato svolto fin ora, con una categoria che sta veramente dando grandi soddisfazioni. Francesco Milano della Libertas Consolini, Maurizio Libro della Roncalli e Giuseppe Schifano dell’Invicta Caltanissetta, stanno raccogliendo buoni frutti dopo un anno di lavoro. Questo è motivo di orgoglio perchè permetterà ai tre tecnici, di poter programmare, anche se tra un paio di anni, l’inizio di un’attività giovanile corposa in termini di numeri e qualità. I bambini presenti ieri, si sono impegnati in 3 partite, formula triangolare, mostrando ai presenti una gran voglia di giocare con lo scopo di divertirsi, mettendo in pratica quanto fatto.

Il “Minibasket Day” è il nome delle giornate in cui le parole Sport e Famiglia si fondono, testimonando quello che la nostra associazione sta vivendo. “Vedo tanti genitori e parenti, non solo nelle manifestazioni ad Enna ma anche nelle trasferte – dice Francesco Milano- Questo fa capire che il Minibasket prende ed è attivo nella nostra città. Il compito nostro è anche quello di creare cultura e non solo sportiva ed il vedere i genitori così presenti nel supportare i propri figli, è per Enna una grande conquista”.
La Libertas Consolini sta avviando un buon lavoro con tutte le categorie del Minibasket, per preparare al meglio il terreno nei campionati federali giovanili che mancano da tempo. Quest’anno si sono accelerati i tempi con un gruppo femminile creatosi da poco, in un U14 tra società che da anni fanno attività giovanile femminile e non si è per niente sfigurato. Le piccole leonesse, nonostante le più piccole del campionato hanno dato filo da torcere nel girone di ritorno a tutte le altre squadre. Adesso è il momento di spingere oltre le categorie che vengono, cercando di conquistare i due obiettivi cardini della’attività giovanile: Divertimento e Crescita, portando il prima possibile i giovani nella pallacanestro che conta.

“Vediamo oltre e non ci vogliamo fermare – conclude Francesco Milano – La mia motivazione più grande? Vedere crescere questi bambini quotidianamente e sentire i loro genitori supportarli dagli spalti”.

Visite: 644

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI