L’ultima idea imprenditoriale dell’ennese Mario Capasso “Fare del capoluogo una “Eco-Città”

Fare del capoluogo una eco-città. E’ l’idea di Mario Capasso giovane ennese dalla spiccata predisposizione imprenditoriale che tra i suoi tanti progetti che ha in cantiere vuole proporre agli ennesi questa iniziativa dal grande impatto etico e civico. In pratica attraverso una compartecipazione cittadina, si vorrebbe sistemare in giro per la città dei contenitori dove immettere specifici materiali riciclabili. E l’appello viene lanciato a 360 gradi. “Ho incontrato il responsabile commerciale di Garby – spiega – un azienda che si occupa di riciclo e nello specifico di plastica, bottiglie, tappi e fusti detersivo ed alluminio, le famose lattine di bibite. Questa azienda installa dei compattatori dove vengono inseriti i prodotti e rilascia o uno scontrino o dei punti con apposita card che possono essere spesi in una nota catena di supermercati quindi il riciclo permette ai cittadini di avere un ritorno economico. Queste macchine hanno un costo che viene ammortizzato dal riciclo e soprattutto dalla possibilità di installare pannelli pubblicitari per le aziende”. E’ chiaro che tutto ciò ha un costo. Ma Mario però ha le idee chiare su come ammortizzarlo. Ho analizzato il tutto – continua – e Chiedo pubblicamente alle varie realtà di costruire con noi questo progetto e di trasformare Enna in una Eco-città. Ogni macchina costa circa 6.000,00 e la Garby le concede con un minimo di 5 macchine per un investimento di 32mila più iva. Ogni macchina può ospitare diversi spazi pubblicitari-. Quindi mi chiedo e vi chiedo, volete sponsorizzare l’istallazione di questi strumenti ecologici in totale o in parte? Tutto ciò non è la mia attività principale – conclude – ma se vogliamo insegnare qualcosa ai nostri figli, se vogliamo tutelare il nostro ambiente è un impegno che ogni singolo cittadino dovrebbe assumere”. (*rica*)

Visite: 1171

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI