LOVE POP ART DA DOMANI 13 DICEMBRE IN MOSTRA ALLA GALLERIA ARTE ENNA CONTEMPORANEA INUGURAZIONE ALLE ORE 18:00

LOVE POP ART

DA DOMANI IN MOSTRA ALLA GALLERIA ARTE ENNA CONTEMPORANEA

INUGURAZIONE ALLE ORE 18:00

L’arte come fonte di conforto, proprio come accadde degli anni ’50 e ’60 . Per celebrare la pop art e il messaggio che giunge da artisti e amanti dell’arte, dopo anni in cui molte rappresentazioni artistiche esprimevano rabbia e oscurità, la Galleria d’arte AEC, Arte Enna Contemporanea di Via San Agata, inaugura, il prossimo venerdi 13 dicembre , ore 18:00, una mostra dal titolo “I Love Pop Art”.

Una celebrazione di un nuovo modo di intendere l’arte con lo sguardo rivolto al rinomato movimento artistico nato in Inghilterra e negli Stati Uniti tra la fine del 1950 e l’inizio del 1960. Quel movimento fu espressione della società e dell’immaginario collettivo, un’arte rivolta alla massa e non al singolo individuo. Gli artisti si ispirarono ad oggetti della realtà quotidiana, per esempio televisione, frigorifero, poster, lavatrice, automobile, lattine o riviste di giornale e li raffiguravano nelle opere allontanandoli dal loro ambiente naturale e isolandoli. Oggi si apre un nuovo spaccato dell’arte contemporanea che testimonia la nuova tendenza votata alla gioia, con la volontà di riappropriarsi della forma istintiva, elementare e riconoscibile dell’arte attraverso la sua rivisitazione, dissacrazione e rielaborazione.
Oltre alle iconografie classiche rivisitate dalla pop art, I colori trasformano e rivisitano paesaggi, emozioni, aspetti e oggetti della realtà quotidiana lasciando libero spazio all’improvvisazione.

In questa mostra, carte, pittura e fotografia di artisti affermati, emergenti, e nuove proposte, uniti dalla loro arte, ci coinvolgono inondandoci di forme e colori per risvegliare il nostro bambino interiore.
In mostra opere di Vincent Alran, Marzia Calì, Bruno Cappelli, Enrico Colussi, Michael Eldridge, Antonio Freiles, Stefania Gallina, Renzo Nucara, Gianluca Sodaro, Ivana Urso, Dario Zangirolami.

La mostra è visitabile fino al 31 gennaio. Ingresso gratuito.

Visite: 212

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI