L’Onorevole Alloro (Pd) su ex commissario straordinario Asp di Enna

Enna 20/10/2014 – “L’improvviso quanto improvvido attivismo dell’ormai ex Commissario Straordinario dell’ASP di Enna, Giuseppe Termine, risulta essere non solo fuori luogo ma anche e soprattutto inopportuno, specie alla luce dell’ormai avvenuta nomina del suo sostituto”.

Con queste parole il deputato regionale del PD, Mario Alloro, commenta l’avvenuta nomina di tre primari presso il nosocomio ennese, nonché al conferimento degli incarichi di Direttore di Dipartimento funzionale.

A tempo ormai ampiamente scaduto – spiega l’On. Alloro – il Commissario Termine non solo nomina tre primari, cosa che avrebbe potuto e dovuto fare molto tempo prima, ma procede nella sua azione, di fatto ormai conclusa, con atti di vera e propria programmazione sanitaria, qual è la nomina dei Direttori di Dipartimento che, per un fatto di opportunità, sarebbe più giusto che adottasse il suo successore che, come tutti ben sanno, assumerà il ruolo di Direttore Generale con la consequenziale necessità di adottare gli atti gestionali che riterrà più opportuni”.

Inoltre, è appena il caso di ricordare che la procedura che ha portato a tali nomine – aggiunge Alloro – risulta essere in palese contrasto con il Regolamento aziendale, in particolare nella mancanza del richiamo, a priori, dei criteri che si intende adottare per selezionare gli interessati”.

Mi farò, quindi, carico – conclude il parlamentare regionale ennese – di un’apposita iniziativa presso l’Assessorato Regionale alla Salute affinché gli atti consumati in questi giorni dal dott. Termine vengano prontamente revocati, in modo da dare al nuovo Direttore Generale dell’ASP l’opportunità di programmare la propria attività senza invece trovare la tavola già apparecchiata da altri. L’unica cosa che resta da fare al dott. Termine è andarsene da Enna per ricoprire l’incarico che il Presidente Crocetta si è premurato di conferirgli”.

Visite: 673

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI