L’On. Mario Alloro (Pd) sulla proposta di dotazione organica dell’Asp di Enna

Enna 28/09/2015 – “Sulla vicenda relativa all’Atto aziendale e della relativa proposta di dotazione organica presentata dalla dirigenza dell’ASP di Enna, occorre non solo fare chiarezza ma tenere alta l’attenzione affinché ciò che è stato ottenuto in termini di nuova rete ospedaliera non venga reso vano dalla carenza di copertura finanziaria”.

Con queste parole l’On. Mario Alloro commenta le recenti notizie riguardanti la nuova dotazione organica dell’ASP n. 4 di Enna e la ventilata possibilità di forte ridimensionamento di alcuni nosocomi della provincia rispetto a quanto previsto dal piano di nuova rete ospedaliera siciliana.

Non c’è dubbio – spiega il parlamentare ennese – che non è pensabile che si vada indietro rispetto alle previsioni contenute nel piano di nuova rete ospedaliera siciliana, relativamente ai nosocomi del nostro territorio, soprattutto se poi la motivazione è quella del rispetto del tetto di spesa”.

Non è condivisibile, infatti, che all’ASP di Enna sia stato assegnato un tetto di spesa di soli 102 milioni di euro quando per ottemperare a quanto previsto dalla nuova rete ospedaliera ne occorrono almeno 120. Voglio solo ricordare che quanto ottenuto nell’ambito delle previsioni della rete sanitaria siciliana è stato il frutto di impegno mio personale, con il sostegno delle comunità locali e dei loro rappresentanti istituzionali, soprattutto in sede parlamentare, con la presenza della VI Commissione dell’ARS nella varie realtà locali”.

Per questa ragione – argomenta l’On. Alloro – assicuro tutto il mio impegno in sede di Commissione parlamentare permanente affinché l’ASP di Enna possa ottenere la copertura economica necessaria a realizzare una dotazione organica in grado di rispettare quanto conquistato in sede di redazione del piano di nuova rete ospedaliera, a garanzia del diritto alla salute dei cittadini della nostra provincia, tenuto contro, tra l’altro che, si tratta, al momento, di una proposta provvisoria e che, non essendovi coincidenza tra la ipotesi attuale di dotazione organica e quanto, invece, previsto dalla nuova rete ospedaliera, il parere della Commissione di merito diviene vincolante”.

Sono convinto che gli impegni assunti dal Governo Regionale e dalla Commissione parlamentare vanno mantenuti – conclude il deputato democratico – e proprio per dare forza a questo concetto mi farò promotore unitamente al Gruppo Parlamentare all’ARS del PD, di una specifica iniziativa su questi argomenti e, più in generale sullo stato dell’organizzazione sanitaria nella nostra provincia, da tenersi a Leonforte e che vedrà la presenza dell’Assessore Regionale alla Sanità, Baldo Gucciardi e del Presidente della VI Commissione parlamentare, Pippo Digiacomo”.

Visite: 381

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI