L’On. Azzurra Cancellieri (M5S) su rischio chiusura dei musei in Sicilia nel giorno di Pasqua

“Impedire la fruizione dei musei di domenica e nei giorni festivi in Sicilia significa danneggiare l’economia e l’immagine turistica dell’Isola”. Così la deputata alla Camera del Movimento Cinque Stelle Azzurra Cancelleri dopo che sull’Isola il dipartimento dei Beni Culturali ha bloccato l’utilizzo degli addetti al servizio della guardiania della Sas, la partecipata regionale che impiega il maggior numero di precari, nei giorni festivi. La Cancelleri ha scritto al ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini per ribadire quanto “il personale della Sas è indispensabile per garantire l’accesso ai siti archeologici e di interesse naturalistico ai visitatori”. “Questa decisione – ha commentato – costringerà i turisti a rinunciare alle visite e alle gite in Sicilia. Un ulteriore danno che la nostra terra non può permettersi. Anziché incoraggiare le presenze straniere con questa decisione, i numeri subiranno un calo non indifferente. Occorre allora potenziare gli investimenti e le strategie finalizzate ad aumentare il numero dei turisti. Per questo ho chiesto al ministro di considerare “la fruizione dei luoghi culturali e dei siti archeologici come servizi essenziali per la Sicilia e come tali vincolati a precise e più rigide regole per quanto concerne la regolamentazione dei giorni di apertura e chiusura”, quindi di “intervenire per scongiurarne la chiusura in prossimità delle imminenti festività pasquali”. La Sicilia lo ricordiamo, è la seconda regione nel Mezzogiorno, dopo la Campania per numero di arrivi con un Pil turistico regionale di 2,6 miliardi di euro. “Numeri da monitorare e ai quali non dobbiamo abituarci – conclude la deputata – per non perdere di vista un progetto di continuo miglioramento dell’offerta ogni presenza turistica. Solo così la cultura economica della Sicilia potrà primeggiare al Sud”.

Visite: 392

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI