Lo Sport all’insegna del Sorriso: Al presidente nazionale Uisp la consegna del Gogol

Lo sport per antonomasia un fenomeno che coinvolge notevoli numeri di persone, e quindi è allegria, spensieratezza, gioia e di conseguenza anche sorriso. A maggior ragione lo è lo sport sociale, che promuove il Far Play, abbatte le barriere, raziali, religiose, culturali, etiche. Quello delle pari opportunità, quello che fa diventare tutti uguali senza nessuna distinzione, di religione, di colore della pelle, di ceto sociale, davanti ad un pallone, su una strada per una corsa a piedi o pedalando in bici. E quindi “Gogol” non poteva non andare a finire nelle mani di Vincenzo Manco, presidente nazionale dell’Uisp, il più grande ente di promozione sportiva d’Italia, con i suoi 1350000 tesserati e che sin dalla sua nascita 70 anni fa, incarna questi valori sportivi-sociali. Gli è stato consegnato lo scorso 4 febbraio in occasione del suo incontro a Enna con i presidenti dei Comitati territoriali isolani dal presidente del Comitato regionale Sicilia e Territoriale di Enna Uisp Enzo Bonasera e Giovanni Casano.

Chi è “Gogol? E’ un omino giallo ideato inizialmente come gadget da Mauro Todaro imprenditore ennese che quasi per caso ha notato che quando lo consegnava questo oggetto misterioso, le persone che lo ricevevano anche non comprendendo bene di cosa si trattasse sorridevano. Da qui Gogol è divenuto il simbolo di un territorio come quello della Sicilia interna a cui certamente non mancano i problemi di carattere socio economico ma che però li vuole affrontare sempre guardando all’orizzonte con ottimismo e quindi con un sorriso. Da qui Gogol, promotore di ottimismo e di speranza per un futuro migliore. Di Gogol in giro per il mondo ne sono stati consegnati oltre 2500 andando a finire tra le mani di imprenditori, personalità del mondo della cultura, spettacolo, sport, sia agonistico ma ancor di più sociale ed altro ancora.

Insomma a tutte quelle persone che con la loro attività generano ottimismo. E chi lo riceve diviene automaticamente un “ambasciatore del sorriso” avendo così “i titoli” per poterlo proporre ad altre persone ed eventualmente consegnarglielo. E Vincenzo Manco per tutte le attività che l’Uisp coordina in Italia, non poteva non divenire un “Ambasciatore di Gogol”.

Visite: 358

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI