Libri, in uscita “Gino Curcio una vita per la politica”

“Gino Curcio – Una vita per la politica”
Maurizio Di Fazio nuovamente in libreria con la biografia completa sul “presidentissimo” di Enna

Il presidentissimo! La vita, le battaglie, i successi e i tormenti… Esce oggi il nuovo libro monografico “Gino Curcio, una vita per la politica” scritto da Maurizio di Fazio ed edito da Bonfirraro, accompagnato dalla prefazione di Giuseppe Sammartino.
Un volume che mancava nella biblioteca dei lettori ennesi e che andrà a completare il complesso mosaico degli uomini che hanno reso importante la terra di Kore. Quella su Luigi Curcio detto Gino, conosciuto da tutti come “Il Presidentissimo” – l’uomo che per decenni è stato il perno della storia di Sicilia del Novecento nella provincia di Enna, sempre fedele allo “Scudo Crociato”- è, infatti, un’importante tessera che dà la possibilità di approfondire una figura interessante, significativa ed emblematica del panorama politico siciliano.
L’indiscusso protagonista – che detiene il primato della più lunga permanenza (dal 1973 al 1983) nella poltrona di presidente della Provincia di Enna e che, per soli 24 voti, non venne eletto senatore della Repubblica – dopo anni di battaglie, di sogni realizzati, di acclamazioni e di – poche, a dire il vero – illusioni, alla soglia dei suoi novant’anni, si mette a nudo in una lunga confessione all’autore Di Fazio, non nuovo a questo tipo di operazioni editoriali. Mesi di appunti e di ricerche storiche e polvere d’archivio per definire non solo il suo profilo istituzionale, di uomo integerrimo e innamorato della res publica, ma anche quello più privato, caratterizzato dal binomio strettissimo con l’amata moglie Carmela Ferrara, al suo fianco anche nel viaggio istituzionale nella Repubblica Popolare Cinese, organizzato dal Ministero degli Esteri e testimoniato da un ricco apparato fotografico. Un libro che si esplicita, dunque, anche attraverso immagini che raccontano tutti i momenti salienti della sua attività politica. Un vero e proprio cameo, tra gli altri, gli scatti che lo ritraggono insieme a Piersanti Mattarella, allora presidente della Regione Siciliana, della cui amicizia Curcio non ha mai nascosto l’orgoglio.
È così che Luigi Secondo Leonardo, questi i suoi tre nomi, diventa quasi un personaggio da romanzo: sono ripresi alcuni dei suoi discorsi da cui emerge la profonda, convinta cultura democristiana e la vocazione autonomista; più volte definito come “l’artigiano della politica ennese che fece gavetta”, è descritto come il politico visionario che instancabilmente ricerca risorse per il proprio territorio – la sua amata Enna, “né troppo piccola né troppo grande” – e, pieno del suo dinamismo, sollecita i suoi concittadini all’abbandono dell’immobilismo.
«Il volume, nella cui bibliografia spicca un altro nostro titolo “Enna, da Provincia a Libero Consorzio di Comuni”, entra a pieno titolo in una linea editoriale percorsa per anni dalla nostra casa editrice, dedicata alle biografie di personaggi di spicco della politica locale e non – afferma l’editore Salvo Bonfirraro – La monografia su Curcio non fa che arricchire il panorama degli uomini che con la propria impronta hanno segnato la storia dei nostri luoghi: è dal loro operato che si deve prendere spunto per ricominciare a ragionare di sviluppo a partire dalle risorse disponibili: la bellezza, la storia, la cultura».
Visionario, si diceva … Basti pensare che, una volta eletto presidente della Provincia (1973), fece inserire nei Bilanci della Provincia di quello stesso anno e del successivo lo stanziamento di spesa di un miliardo delle vecchie lire per la istituzione in Enna della quarta Università della Sicilia.
Un sogno, realizzato molti, ma molti anni dopo…«Non si tratta soltanto di un libro-dossier e non è soltanto un omaggio a chi ha coltivato per sé e per il suo popolo un altro senso dello Stato – dichiara Di Fazio – ma, per quanti vorrebbero muovere i primi passi nel mondo della politica e delle istituzioni questo libro rappresenta un codice etico da seguire, un vero e proprio manuale all’interno del quale rinvenire e rinverdire conquiste, prospettive, istanze, studi, convegni, dibattiti, conferenze, idee, progetti, grandi opere che riguardano la nostra meravigliosa terra ennese, un patrimonio da difendere. Il curriculum di Curcio è storia, che mai nessuno potrà cancellare».

Visite: 385

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI