Libri, al cosentino Carlo Minervini il premio “Costadamalfilibri”

Al cosentino Carlo Minervini con il romanzo ComeTe

il premio della giuria Costadamalfilibri

 

Il prestigioso riconoscimento conseguito al termine del festival letterario In Costiera Amalfitana

 

Nel meraviglioso scenario della Costiera Amalfitana, il sorprendente romanzo ComeTe di Carlo Minervini è stato insignito del Premio della giuriaCostadamalfilibri” nell’ambito del prestigioso festival letterario “In Costiera AmalfitanaFesta del libro in Mediterraneo”. Il volume, edito da Falco Editore, ottiene dunque un nuovo importantissimo riconoscimento dopo il successo ottenuto al Salone del Libro di Torino e in libreria: ComeTe, infatti, è arrivato alla terza ristampa in un solo mese.

Il premio Costadamalfilibri, ideato da Alfonso Bottone, è giunto alla sua decima edizione e ha visto concorrere 26 scrittori. Dal Fiordo di Furore alla Grotta dello Smeraldo di Conca dei Marini, dall’Antico Arsenale di Amalfi alla piazza salotto di Atrani, dalla Villa Comunale di Maiori alla Torre vicereale di Cetara, agli angoli sul mare di Minori, dal 24 Maggio al 17 Luglio 2016 ha avuto luogo l’evento che ha celebrato il “libro” ed il Mediterraneo.

ComeTe è un romanzo che racconta la passione per la bellezza, e ha conquistato il pubblico e la giuria, confermandosi come uno dei libri più intriganti del 2016.

“Quando scrivi qualcosa – ha spiegato Carlo Minervini – e ti sottoponi al giudizio di un pubblico, l’opera che hai realizzato non appartiene più a te, ma al pubblico stesso. Aver ottenuto un riconoscimento così importante e prestigioso rappresenta per me un’emozione fortissima e un momento di grande orgoglio”.

La sinossi

Il ragazzo si sveglia dalla seduta di ipnosi: la chiave del suo malessere è tra i ricordi che ha cancellato, sopraffatto dalla bellez­za. La possibilità di risollevarsi è, invece, nel viaggio. Inizia così un percorso nello spazio che porterà il protagonista a vi­vere esperienze, sogni, allucinazioni nel tempo. Di città in città, di borgo in borgo, il suo cammino verso la salvezza impossi­bile si perde nella regione delle contrad­dizioni, quella che diede il nome all’Italia.

Qui, tra miti, località, leggende e perso­naggi si dipana la storia di un giovane col­lezionista di luoghi che impara a diventare uomo, tra ricordi fievoli e potenti passio­ni. La salvezza risiede negli occhi di una donna e nelle latebre di un passato per­duto, svelato soltanto nel sorprendente finale, in un romanzo avvincente, che spa­zia tra il sogno, l’evocazione, la memoria e la realtà.

 

L’autore

Carlo Minervini è giornalista e cultore della materia in Letteratura Italiana presso l’università della Calabria. Dal 2002 scrive per il quotidiano Gazzetta del Sud. È stato autore e conduttore della trasmis­sione televisiva culturale In punta di penna e collabora attualmente alla rivista del pro­gramma di Rai Due Voyager. Ha insegnato Storia e Letteratura negli Istituti Superiori. Ama la bellezza in tutte le sue forme e crede che le domande siano più impor­tanti delle risposte. Ma non ne è comple­tamente certo. ComeTe è il suo primo romanzo.

Visite: 345

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI