Libi in uscita “Guerra d’Amore” di Maria Teresa Ciprì

La voce di una figlia che parla al padre. La storia di un padre tra una guerra indesiderata, i libri nascosti in trincea e il desiderio assoluto di vivere la bellezza attraverso le opere di Michelangelo. Guerra d’amore, l’ultimo romanzo di Maria Teresa Cipri e edito da Alter Ego, è il canto spensierato di una bambina tra le inquietudini e le gioie più semplici, attraverso uno stile narrativo che coinvolge e stupisce.

Da Roma, a Venezia, fino alle profondità dell’entroterra calabrese, il romanzo di Maria Teresa Cipri – insignito, tra gli altri, del Premio Michelangelo Buonarroti – è un viaggio che trasferisce dalla terra all’anima le sensazioni più incredibili.

“Il rapporto tra figlia curiosa (la curiosità, nell’accezione vichiana, figlia dell’ignoranza e madre della scienza) e padre dotto – fin troppo dotto, tanto da rasentare la presunzione e l’indifferenza – è sostenuto da un flusso emotivo di inarrivabile coinvolgimento”, è stato il commento di Ilario Luperini.

Tra storia e formazione, Guerra d’amore intreccia soluzioni narrative efficaci – come la comunicazione a due voci tra il protagonista e l’io narrante – e colpi di scena che rendono la lettura mozzafiato.

“Guerra d’amore è per il mio attuale percorso formativo il libro del cuore, della maturità – ha spiegato l’autrice. – È l’ultimo nato, il terzo figlio, il testo al quale mi sono applicata anima e corpo, lavorando di cesello, oserei dire”.

Il libro di Maria Teresa Cipri può essere acquistato in tutte le librerie oppure online tramite il sito della casa editrice Alter Ego.

Il romanzo è stato presentato, tra l’altro, in numerose località calabresi, a Pisa, a Roma (nel Palazzo del Vicariato e nella Biblioteca Storica del MEF) e a breve approderà a Paestum, a Minori (2 luglio), nell’ambito della rassegna Costadamalfilibri e ancora a Roma nella Biblioteca Borrominiana.
L’autrice

Maria Teresa Cipri lavora dal 1975 al Ministero dell’Economia e Finanze di Roma e nel corso degli anni ha collaborato prevalentemente con diverse segreterie politiche di Ministri e Sottosegretari in qualità di ghost writer. Si è occupata delle PR della libreria Montecitorio, ne ha curato i contatti con la stampa organizzando incontri con autori e presentazioni di libri. Ha pubblicato La rosa dei sensi (Jouvence, Roma, 1999) e L’eredità di Antonio (Giulio Perrone Editore, Roma, 2006). Ha vinto numerosi premi letterari come il “Giorgio La Pira” di Pistoia e “Il Molinello” di Rapolano Terme. Fa parte della giuria esaminatrice del Premio Letterario Internazionale “Tropea Onde Mediterranee”.

La sinossi

Il protagonista di Guerra d’amore è Salvatore, un ragazzino dal temperamento vivace e con tanta voglia di apprendere e studiare, nato nella Calabria più povera dei primi del Novecento. In un racconto a due voci, che lo vede prima studente e giovane militare costretto a partire soldato in una guerra che non sente sua, poi padre di famiglia inquieto e tormentato da incolmabili rimpianti, aleggiano gli spettri di due personaggi illustri: Dante Alighieri e Michelangelo Buonarroti. I due geni immortali e involontari testimoni della storia di Salvatore, dei suoi libri e della sua famiglia, accompagneranno il lettore in un percorso di vita che, toccando parecchi accadimenti del secolo scorso e intercalando il dialetto calabrese alla lingua italiana, lo condurranno in luoghi, situazioni, personaggi e abitudini che ci faranno ricordare con tenerezza come eravamo.

Visite: 190

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI