L’Eurodeputato Michela Giuffrida incontra i sindaci dei comuni pedemontani

GIUFFRIDA (PD): L’EUROPA UTILE, INCONTRO CON I SINDACI PEDEMONTANI SULLE OPPORTUNITA’ DI FINANZIAMENTO PER I COMUNI

 

“Dobbiamo rifiutare e combattere l’idea di una Sicilia che non è in grado di allinearsi con il resto dell’Europa. Dobbiamo uscire dalle secche dell’immobilità”. Questa l’idea di Michela Giuffrida, europarlamentare del PD, presente oggiAggiungi un appuntamento per oggi a Mascali ad un incontro su fondi europei e Comuni. In un utile confronto con molti sindaci del comprensorio pedemontano, come Giarre, Riposto, Mascali, Fiumefreddo, Calatabiano, Linguaglossa, Piedimonte, Milo, Sant’Alfio, assessori e tecnici del territorio, oltre al deputato regionale Valeria Sudano. L’incontro ha voluto esaminare e offrire una visione d’insieme sulle possibilità per i Comuni di accedere ai fondi strutturali e ai fondi diretti messi a disposizione dalla programmazione europea 2014-2020 per allineare ed ottimizzare le azioni di Comuni, Regione, Governo nazionale e Istituzioni europee. “Bisogna definire in modo costruttivo sinergie che diano luogo a strategie condivise ed integrate – ha detto l’eurodeputato – e i punti nodali sono rappresentati dalla tempistica nella definizione di progetti quanto più di carattere esecutivo; dalla formazione dei tecnici interni all’amministrazione, che per altro è possibile farsi finanziare dall’Europa; dalla definizione di idee e proposte che siano di ampio respiro, calate nella realtà del contesto e declinate nelle modalità che la Commissione europea prescrive e capaci di impattare su porzioni ampie di territorio. L’Europa – aggiunge Giuffrida – vuole vedere amministrazioni capaci di cooperare”.
Un inciso particolare nella discussione ha riguardato la Risoluzione sulla Condizione di insularità di cui l’on Giuffrida è stata relatrice e votata dal Parlamento europeo ad ampia maggioranza. “La questione geografica ha finora impattato negativamente sullo sviluppo della regione che ne ha subito solo lo svantaggio. È tempo invece – ha precisato Giuffrida – di sfruttare la possibilità che abbiamo aperto per chiedere modifiche alle regole di finanziamento comunitario tali da farci veramente recuperare il deficit storico della Sicilia. Tocca adesso alla Regione siciliana farsi promotrice delle richieste di attuazione”.

Visite: 1211

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI