Legambiente INSOSTENIBILE L’ALLARME ACQUA POTABILE

INSOSTENIBILE L’ALLARME ACQUA POTABILE La questione acqua è approdata all’ARS. L’on, Pagana (M5S) ha presentato una articolata interrogazione alla Giunta Regionale ed in particolare agli Assessori alla Salute ed all’Energia per chiedere se e come l’Autorità Regionale abbia vigilato sull’operato di Siciliacque (soggetto gestore delle acque siciliane), degli organismi di tutela della salute pubblica, dell’ATO Idrico di Enna e della società che gestisce il sistema di distribuzione delle acque potabili in provincia, Acquaenna. L’acqua appare torbida e negli ultimi anni più e più volte i Sindaci hanno dovuto precauzionalmente decretare la non disponibilità della stessa ai fini potabili. Di volta in volta si è parlato di aumento della torbidità a causa delle piogge torrenziali, di problematiche relative alla flocculazione attuata per la eliminazione delle sospensioni al potabilizzatore San Silvestro, di guasti periferici alla rete. La verità, vista con gli occhi del consumatore è che l’acqua ad Enna, oggi, è tra le più care d’Europa, è erogata male, è organoletticamente inaccettabile è, con molta probabilità, distribuita sempre ai limiti della potabilità e, in alcuni casi, fuori da questi limiti. A questo punto ci si deve chiedere se Siciliacque faccia il suo lavoro e se la società di distribuzione stia onorando gli impegni assunti nella contrattualizzazione del servizio, impegni che, lo sappiamo tutti, hanno portato il costo dell’acqua a livelli assolutamente fuori da ogni possibile confronto. Legambiente appoggia l’operato della On.le Pagana e fa voti affinché i Sindaci intervengano con decisione e fermezza per porre finalmente un limite a questa oramai insopportabile situazione

Visite: 221

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI